Iscriviti i alla newsletter








La figlia di Totò Riina lascia Corleone ora vive nel Brindisino PDF Stampa Email
articoli - Corleone
Scritto da Amministratore   
Domenica 22 Aprile 2012 08:33

riinadi Tonio Tondo

San Pancrazio Salentino (BRINDISI) - «Sono Maria Concetta Riina, figlia di Totò Riina, sono venuta a scuola per iscrivere i miei figli». Si è presentata così alle insegnanti della scuola elementare la figlia maggiore del boss di Cosa Nostra, da anni al carcere duro per una serie di ergastoli. Da Corleone, cuore della mafia, a San Pancrazio Salentino: è stata una sorpresa per la cittadina brindisina, poco più di 10mila abitanti, luogo di transito tra le tre province salentine. Una sorpresa che rapidamente si è trasformata in notizia e infine in preoccupazione. E così il giovane sindaco, Salvatore Ripa, da un anno eletto con una giunta di centrosinistra, ha chiesto e ottenuto un incontro con il prefetto di Brindisi Nicola Prete per chiedere informazioni ed esprimere i timori della comunità.

La signora Maria Concetta, 36 anni, è a San Pancrazio da un mese insieme con i suoi tre figli. Ma il primo a giungere in paese è stato il marito, Tony Ciavarello, sembra a novembre, probabilmente per verificare le condizioni dell'accoglienza. Ciavarello avrebbe trovato lavoro nel settore commerciale di un'azienda meccanica, la «C.T.», attiva nel campo della revisione dei motori. È stato lui a trovare l'abitazione, in un condominio di quattro piani al centro del paese, a pochi passi dal Municipio, dove ospitare la moglie e i tre bambini. Ed è stato l'uomo a curare tutte le operazioni del trasferimento.

Ciavarello non è figura secondaria ed è personaggio conosciuto alle cronache. A febbraio, è stato implicato in un'operazione nella quale la Guardia di finanza di Caltanissetta ha sequestrato beni per 10 milioni.

Perché Ciavarello e Maria Concetta Riina hanno scelto la cittadina brindisina come nuova residenza? «Qui ci troviamo bene» ha detto la signora negli incontri avuti in questo mese. Dopo essere stata a scuola, la donna si è presentata ai servizi sociali del Comune per chiedere il blocchetto dei buoni pasto per i bambini. Sembra che alla richiesta dell'impiegata della presentazione del documento Isee sulla dichiarazione dei redditi, un consigliere comunale si sia adoperato per evitare l'attesa della signora. Ma i movimenti dei Riina sono rimasti sempre sotto i riflettori della magistratura e in particolare della Direzione nazionale antimafia. Neanche lo spostamento della famiglia della primogenita, discreto e preparato con cura, è passato inosservato. L'allarme del sindaco ha poi contribuito ad alzare ulteriormente l'asticella dell'attenzione. E' ancora viva la memoria di alcune inchieste del passato che hanno messo in luce infiltrazioni criminali. Tutti ricordano la scoperta di un deposito di armi nello stabilimento «Sacovin». La preoccupazione è che la presenza ingombrante di una Riina possa risvegliare antichi demoni e attivare relazioni anche con il territorio e i Comuni circostanti anch'essi permeabili a eventuali rigurgiti della criminalità. Una continua attenzione è esercitata dalla stazione locale dei Carabinieri.

La signora Riina e il marito cercano di farsi vedere in giro lo stretto necessario. Sotto il loro appartamento, c'è un bar. La gente non parla volentieri e non esprime commenti. «Tre giorni fa ho visto la signora entrare nel bar per comprare dei pasticcini» racconta un cliente. Pasticcini da portare a scuola. «È sempre gentile» dice un'insegnante. Anche a Corleone la signora aveva buoni rapporti con la scuola, tanto da essere eletta - era novembre - nel Consiglio d'istituto. La notizia finì sui giornali ed esplose la polemica.

Sembra che anche in passato la figlia del boss abbia avuto a che fare con il Salento. Un anno fa la «Gazzetta» riportò la notizia di un processo a Tricase su una presunta truffa on line, da parte della donna, ai danni di un sacerdote, don Luigi De Santis, attualmente vice parroco a Supersano. I Carabinieri scoprirono che dal conto elettronico di don Luigi erano scomparsi 1.935 euro e pare che sia stata proprio la Riina a sottrarre i soldi. Il processo per furto e frode informatica è ancora in corso. La difesa della donna ha sempre respinto ogni responsabilità nella scomparsa dei soldi. 

www.lagazzettadelmezzogiorno.it


rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» PREMIO DI GIORNALISMO GIORNALE L’ORA 18 DICEMBRE CORLEONE - COMPLESSO MONUMENTALE SANT’AGOSTINO

Ha raccontato per decenni la Sicilia più vera, gli scandali, i cronisti scomparsi, gli omicidi di mafia, inchiodandone per primo la parola in un titolo. Il giornale L'Ora – il "L'Ora" per i palermitani e per gli strilloni che ogni pomeriggio lo...

» PREMIO GIORNALE L’ORA

Giovedì    18 dicembre 2014 alle ore 11,00 presso il Complesso Monumentale Sant’Agostino di Corleone proiezione del video realizzato da Rai Storia tratto da Diario Civile - L'Ora, storia di un giornale antimafia.A seguire  un...

» PREMIO DI GIORNALISMO GIORNALE L’ORA

CORLEONE 18 DICEMBRE 2014COMPLESSO MONUMENTALE SANT'AGOSTINOIl giornale L'Ora è stato un quotidiano che ha segnato un periodo storico estremamente importante per i lettori della città di Palermo e della sua provincia.Le pagine scritte dal...

» Tempo di premi, uno se lo dividono Corleone Dialogos e AlqamaH

Beh ricevere un premio anche se di parte ci rende orgogliosi e in un attimo ci fa pensare a ognuno di noi di ciò che in più di un decennio abbiamo fatto per questa Città. Io non voglio dare premi ma voglio dire Grazie al nostro direttore Rino...

» Prorogata l’apertura dell’Agenzia dell’Entrate di Corleone. ORA il comune di CORLEONE agisca in fretta!!!

Martedì, 2 dicembre 2014, i tecnici dell’Agenzia delle Entrate hanno eseguito il sopralluogo dei locali designati dall’amministrazione comunale, siti nell’ex tribunale di Corleone, e hanno appurato che questi sono idonei a ospitare la sezione...

» Corleone tra i comuni commissariati per il Bilancio

Le tante proroghe non sono bastate: sono tanti i centri (compresi quasi tutti i capoluoghi) a non avere i conti a posto. Così, l'assessore Castronovo invia i funzionari regionali che potranno sostituirsi ai sindaci e persino avviare lo scioglimento...

» Agenzia delle Entrate di Corleone nell’ex Tribunale: ipotesi fattibile?

ORA Corleone, una settimana fa, avendo presentato una richiesta in merito all'uso degli immobili del Comune di Corleone, per mantenere la presenza dei servizi offerti dalle amministrazioni non comunali, è venuta a conoscenza che l’Agenzia delle...

» Corleone Dialogos e Apertura a Strappo al liceo F. Scaduto di Bagheria

Entro, mi siedo e casomai ripasso due minchiate di matematica che dopo la conferenza e dopo la ricreazione ci sarà il compito e ancora devo rivedere tutti gli esercizi, e tanto questi dicono sempre le stesse cose, loro sono la mafia noi siamo...

» Corleone ricorda Bernardino Verro

Si sono svolte ieri in mattinata le iniziative per ricordare Bernardino Verro nel giorno del novantanovesimo anniversario della sua barbara uccisione. Dopo la deposizione di fiori e corone d'alloro sul busto a lui dedicato, le manifestazioni sono...

» Corleone, il film "1893. L'inchiesta" per ricordare Bernardino Verro

» Il boss Bagarella sconta il 41bis a Nuoro Da qui la sua lotta contro il carcere duro

Il boss, cognato di Totò Riina, è stato trasferito a Nuoro a settembre. Ha scritto al giudice di sorveglianza protestando per le condizioni della cella. È sotto accusa al processo sulla trattativa Stato-Mafia.

» Nasce l'Ospedale riunito Partinico-Corleone

È in arrivo una bufera nella costosa Sanità di Sicilia. Un vento fortissimo che spazzerà via quasi 500 poltrone di primari e assistenti medici in tutti gli ospedali, pubblici e privati convenzionati. I numeri di questa rivoluzione viaggiano in...

» Corleone: Sindaco e Presidente del Consiglio contro dopo l'attentato

CORLEONE – Chiesta dai consiglieri comunali di opposizione lo svolgimento di una riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Giovedì sera, durante la seduta straordinaria del consiglio comunale, il Sindaco Lea Savona,...

» Corleone, bruciato l'escavatore del presidente del Consiglio

Il rogo è stato appiccato tra contrada Chiosi e contrada Pilastro nella proprietà agricola di Stefano Gambino

» Annullato il Rally Conca D'Oro

La crisi stringente ed il conseguente esiguo numero di piloti iscritti, hanno decretato l'annullamento della 34^ edizione del "Rally Conca d'Oro", ultima prova del Trofeo Rally - Terra che avrebbe interessato, il prossimo 24 e 25 ottobre, i comuni...

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna