Iscriviti i alla newsletter








La figlia di Totò Riina lascia Corleone ora vive nel Brindisino PDF Stampa Email
articoli - Corleone
Scritto da Amministratore   
Domenica 22 Aprile 2012 08:33

riinadi Tonio Tondo

San Pancrazio Salentino (BRINDISI) - «Sono Maria Concetta Riina, figlia di Totò Riina, sono venuta a scuola per iscrivere i miei figli». Si è presentata così alle insegnanti della scuola elementare la figlia maggiore del boss di Cosa Nostra, da anni al carcere duro per una serie di ergastoli. Da Corleone, cuore della mafia, a San Pancrazio Salentino: è stata una sorpresa per la cittadina brindisina, poco più di 10mila abitanti, luogo di transito tra le tre province salentine. Una sorpresa che rapidamente si è trasformata in notizia e infine in preoccupazione. E così il giovane sindaco, Salvatore Ripa, da un anno eletto con una giunta di centrosinistra, ha chiesto e ottenuto un incontro con il prefetto di Brindisi Nicola Prete per chiedere informazioni ed esprimere i timori della comunità.

La signora Maria Concetta, 36 anni, è a San Pancrazio da un mese insieme con i suoi tre figli. Ma il primo a giungere in paese è stato il marito, Tony Ciavarello, sembra a novembre, probabilmente per verificare le condizioni dell'accoglienza. Ciavarello avrebbe trovato lavoro nel settore commerciale di un'azienda meccanica, la «C.T.», attiva nel campo della revisione dei motori. È stato lui a trovare l'abitazione, in un condominio di quattro piani al centro del paese, a pochi passi dal Municipio, dove ospitare la moglie e i tre bambini. Ed è stato l'uomo a curare tutte le operazioni del trasferimento.

Ciavarello non è figura secondaria ed è personaggio conosciuto alle cronache. A febbraio, è stato implicato in un'operazione nella quale la Guardia di finanza di Caltanissetta ha sequestrato beni per 10 milioni.

Perché Ciavarello e Maria Concetta Riina hanno scelto la cittadina brindisina come nuova residenza? «Qui ci troviamo bene» ha detto la signora negli incontri avuti in questo mese. Dopo essere stata a scuola, la donna si è presentata ai servizi sociali del Comune per chiedere il blocchetto dei buoni pasto per i bambini. Sembra che alla richiesta dell'impiegata della presentazione del documento Isee sulla dichiarazione dei redditi, un consigliere comunale si sia adoperato per evitare l'attesa della signora. Ma i movimenti dei Riina sono rimasti sempre sotto i riflettori della magistratura e in particolare della Direzione nazionale antimafia. Neanche lo spostamento della famiglia della primogenita, discreto e preparato con cura, è passato inosservato. L'allarme del sindaco ha poi contribuito ad alzare ulteriormente l'asticella dell'attenzione. E' ancora viva la memoria di alcune inchieste del passato che hanno messo in luce infiltrazioni criminali. Tutti ricordano la scoperta di un deposito di armi nello stabilimento «Sacovin». La preoccupazione è che la presenza ingombrante di una Riina possa risvegliare antichi demoni e attivare relazioni anche con il territorio e i Comuni circostanti anch'essi permeabili a eventuali rigurgiti della criminalità. Una continua attenzione è esercitata dalla stazione locale dei Carabinieri.

La signora Riina e il marito cercano di farsi vedere in giro lo stretto necessario. Sotto il loro appartamento, c'è un bar. La gente non parla volentieri e non esprime commenti. «Tre giorni fa ho visto la signora entrare nel bar per comprare dei pasticcini» racconta un cliente. Pasticcini da portare a scuola. «È sempre gentile» dice un'insegnante. Anche a Corleone la signora aveva buoni rapporti con la scuola, tanto da essere eletta - era novembre - nel Consiglio d'istituto. La notizia finì sui giornali ed esplose la polemica.

Sembra che anche in passato la figlia del boss abbia avuto a che fare con il Salento. Un anno fa la «Gazzetta» riportò la notizia di un processo a Tricase su una presunta truffa on line, da parte della donna, ai danni di un sacerdote, don Luigi De Santis, attualmente vice parroco a Supersano. I Carabinieri scoprirono che dal conto elettronico di don Luigi erano scomparsi 1.935 euro e pare che sia stata proprio la Riina a sottrarre i soldi. Il processo per furto e frode informatica è ancora in corso. La difesa della donna ha sempre respinto ogni responsabilità nella scomparsa dei soldi. 

www.lagazzettadelmezzogiorno.it


rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» Maurizio Pascucci controcorrente: la sua scelta di trasferirsi da Firenze a Corleone

Si trasferisce da Firenze a Corleone dove dirige una cooperativa che fa riferimento a Libera: "Questo paese deve diventare come gli altri d'Italia"

» Area industriale di Corleone, assegnato il primo lotto.

Il Comune di Corleone assegna il primo lotto dell'area industriale del P.I.P. (Piano di insediamento produttivo) di C.da Frattina. Lo scorso 21 marzo la sottoscrizione dell'atto da parte dell'Amministrazione comunale e del titolare della...

» Il Comitato Pro Ospedale lunedì incontrerà l’Assessore Borsellino.

Il Comitato Pro Ospedale, avendo avuto notizia della presentazione del Piano della rete ospedaliera all'ARS, si è riunito, il 4 aprile '14 nell'aula consiliare del Comune di Corleone, per discutere in merito alle notizie che trapelano. Intanto,...

» Riforma rete ospedaliera: “Ospedali riuniti” con più posti letto nei Monti Sicani

2000 posti letto in più negli ospedali di tutta la Sicilia. Questa la novità del nuovo "piano regolatore della sanità siciliana" presentato in conferenza stampa dall'Assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, alla giunta regionale e alla...

» Darinka Montico: l'Italia a piedi passando da Corleone

Ha deciso di girare l'Italia a piedi raccogliendo i sogni della gente che incontra. Zaino sulle spalle, macchina fotografica al collo e niente soldi in tasca. Il suo nome è Darinka Montico e pochi giorni fa ha fatto tappa a Corleone. Ecco cosa ha...

» Fermatevi! Dall’Istituto Canzoneri si stanno buttando dei documenti storici.

Nella Via Bentivegna, sotto un balcone dell'Istituto Canzoneri , è stato posto un container dove sono stati gettati, dai locali superiori, molti documenti. Non sappiamo di cosa si tratta ma dalle foto leggiamo che ad esempio c'è un libro mastro...

» Apre lo Sportello Europa

Con l'inaugurazione Ufficiale ha formalmente iniziato la sua attività lo Sportello Europa attivato presso il Comune di Corleone.Dopo un'attenta quanto complessa fase di programmazione, lo sportello, che ha sede nella splendida cornice del complesso...

» Il Presidente di Fondazione con il sud cita Corleone come esempio positivo

Plaude al ministro del Lavoro Giuliano Poletti nell'intervista al Mattino, il presidente della Fondazione con il Sud, Carlo Borgomeo.Gli piace l'apertura al terzo settore e più in generale al mondo dell'associazionismo per recuperare a un ruolo...

» BANDO DI SELEZIONE DEI PARTECIPANTI ALLA XIX GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL'IMPEGNO, ORGANIZZATA DA AVVISO PUBBLICO, CHE SI TERRA' IL 22 MARZO 2014 A LATINA

Il Comune di Corleone aderisce alla manifestazione intitolata "Radici di memoria, frutti d'impegno"organizzata da "Libera" e "Avviso Pubblico" in occasione della XIX Giornata della Memoria edell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie che si...

» Scimeca sul set di "Fra Biagio"

Il regista Pasquale Scimeca torna dietro la macchina da presa per narrare la vita di Biagio ConteDa un soggetto di Marcello Mazzarella, script e regia di Pasquale Scimeca (Foto n.3) Fra Biagio verrà girato tra Assisi - dove è stato battuto il...

» ORA Corleone: il Giudice di Pace rimarrà a Corleone.

Certamente è una buona notizia, il fatto che il Giudice di Pace rimane a Corleone, infatti, il neo Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto in cui sono mantenuti 285 uffici del giudice di pace.Il Comune di Corleone e l'Unione...

» La CGIL in agitazione per funzionamento Ospedale di Corleone

Al Commissario Straordinario A.S.P. di PalermoAl Direttore Sanitario A.S.P. PalermoAl Direttore Sanitario P.O. di CorleoneOggetto: Presidio Ospedaliero di Corleone.La CGIL ha ripetutamente richiamato l'attenzione della Direzione Generale sui...

» Salvo il Giudice di Pace di Corleone

Il neo ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che dispone il mantenimento di 285 uffici del giudice di pace a seguito della recente riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Tra questi vi è quello di Corleone. Il Comune di...

» Polizzi Generosa: 10 MARZO 2014 66° ANNIVERSARIO DEL SACRIFICIO DI PLACIDO RIZZOTTO

***programmalunedì 10 marzo 2014ore 9,30 - Feudo VerbumcaudoCerimonia di consegna del vigneto "Placido Rizzotto"ore 10,30 – Aula Consiliare – Polizzi GenerosaSeminario "Germogli di Speranza"

» ELENCO DEI BENI CONFISCATI A RIINA BERNARDO RICADENTI NEL TERRITORIO DI MONREALE

• ½ DEL FONDO RUSTICO SITO IN MONREALE (PA) C.DA CELSO, AVENTE UNASUPERFICIE DI MQ. 102.287 COMPRENDENTE UN FABBRICATO DI MQ. 22,50 ED 1/8 DEGLIALTRI CORPI DI FABBRICA INSISTENTI SUL SUOLO, VALORE DEL BENE: € 2.500.000,00;

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna

L' Altra Corleone

altra_corleone_logo_200

Legalmente

7GRANI - CAMINANTE

Il brano "caminante' stato realizzato dai 7grani per accompagnare il viaggio in vespa di 4 quarantenni comaschi ,contro le mafie e per la legalita' http://mi-pa.it/

banner_rinscita_corleonese