Iscriviti i alla newsletter








Dalla Chiesa: "A Corleone più liberi di noi" PDF Stampa Email
articoli - Corleone
Scritto da Amministratore   
Mercoledì 22 Settembre 2010 13:30

Dalla Chiesa

VEDANO OLONA – "Oggi l'Italia si è rovesciata. A Corleone sono più liberi di noi". Ha lanciato anche questa provocazione, Nando Dalla Chiesa, durante l'incontro "Padrini a casa nostra", organizzato ieri sera, 20 settembre, nella sala consiliare di Villa Aliverti a Vedano Olona dalla locale sezione Pd.

Dalla Chiesa ha fatto riferimento alla recente puntata della trasmissione "L'Italia in diretta", in cui si parlava di mafia al nord e in cui veniva mostrata anche una provincia di Varese omertosa, incapace di accorgersi di quello che le sta capitando. E intanto i boss 'ndranghetisti diventano sempre più forti, conquistando aziende, obbligando a pagare il pizzo e scaricando rifiuti tossici nelle cave di fianco a casa nostra.

UN CONO D'OMBRA. ANCHE POLITICO

"C'è sempre stato un cono d'ombra, che ha distolto l'attenzione della gente da quello che faceva la 'ndrangheta in Lombardia. – ha spiegato Dalla Chiesa – Negli anni '70-'80, quando iniziavano i rapimenti per procurarsi i capitali, c'era il terrorismo rosso e nero. Negli anni '90, quando trafficavano droga arricchendosi ulteriormente, c'era la mafia siciliana che faceva le stragi di Stato. Oggi, invece, al centro dell'attenzione ci sono gli immigrati. Ma questo è anche dovuto ad una precisa volontà politica". E non è facile combattere la mafia al nord, dice Dalla Chiesa, anche perché "non siamo abituati, non la riconosciamo. Spesso alcuni imprenditori si rendono complici dei mafiosi perché non si rendono conto della rete a cui si stanno legando. I metodi mafiosi di fare affari sono più convenienti per un imprenditore, perché aggirano le leggi. Smaltire i rifiuti tossici, ad esempio: molto più conveniente pagare qualcuno che li scarichi in una cava piuttosto che affrontare le spese di un vero smaltimento".

300 ARRESTI E NESSUN POLITICO COMMENTA

Eppure segnali evidenti ce ne sono, basti pensare all'operazione "il Crimine", che lo scorso luglio ha mandato in carcere oltre 300 boss 'ndranghetisti, la maggior parte dei quali residenti in Lombardia. Alcuni di loro, anche in provincia di Varese. "Ma non c'è stata una sola reazione politica. Formigoni non ha voluto fare nemmeno una dichiarazione" ha detto a questo proposito Alessandro Alfieri, consigliere regionale Pd presente ieri sera tra gli organizzatori della serata.

LA BATTAGLIA NON E' ANCORA FINITA

Non è stato risparmiato nemmeno il Ministro Maroni: "ha il merito di non ostacolare il lavoro delle procure – ha detto Dalla Chiesa – ma non è lui che fa gli arresti, e dubito che un pm come Ilda Boccassini gli abbia chiesto consiglio. E comunque, quando domenica ha inaugurato un asilo, ricavato da una villa sequestrata ad un mafioso (a Lonate Ceppino, n.d.r.), non ha preso una posizione forte. Non ha usato parole come "non passeranno, li combatteremo per scacciarli". E questa è una colpa imperdonabile, perché la battaglia non è ancora finita".

Chiara Frangi www.varesenotizie.it


rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» Sorpresa Animosa!!! Al Don Rizzo di Alcamo si è disputata la gara del Campionato Giovanissimi Regionali tra l'Adelkam e l'Animosa Corleone.

I padroni di casa in testa alla classifica del girone, pensavano di allungare  la loro scia positiva sfruttando l'incontro tra le mura amiche, con la matricola Animosa Corleone venuta in punta di piedi con la volontà e la speranza di...

» Sanità: Da Corleone l'adesione agli "Stati Generali Comuni dimenticati"!

Siamo stati invitati dal Comitato Regionale Emergenza Sanitaria Toscana ad aderire all’iniziativa “Stati Generali dei Comuni Dimenticati” organizzata dal Comune di Amatrice per sabato 11 ottobre.  L’iniziativa vuole coinvolgere i...

» on Luigi Ciotti è cittadino onorario di San Giuseppe Jato

"Siate orgogliosi di essere jatini". Presente anche il sindaco CapizziSAN GIUSEPPE JATO, 9 ottobre - Si è tenuta stamane nell'aula consiliare di San Giuseppe Jato, la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al fondatore di Libera....

» BobbyGol !!! Animosa Corleone - Dattilo Noir= 2 a 0

Nella gara al S. Lucia valevole per il campionato Giovanissimi Regionali, si affrontavano due squadre in cerca di punti con i padroni di casa vogliosi di far bella figura e con la squadra ospite in cerca di punti preziosi  er risalire...

» Corleone: Amianto a cielo aperto

E' giunta in redazione una segnalazione di una discarica in contrada Giaconia.I sacchi sono posti a bordo strada, circondati da un nastro e con la scritta "deposito temporaneo". La legge permette il deposito temporaneo, ma solamente come...

» Rostagno 26 anni dopo: a Trapani la mafia resta storia…normale

Il ricordo del giornalista e sociologo ucciso da Cosa nostra il 26 settembre del 1988, e lo sguardo su una città dove i mammasantissima mandano sempre a ringraziaredi Rino GiacaloneSarò impopolare...ma schietto. Ho atteso un poco per scrivere...

» Ventimila euro per ammazzare un uomo: dalle intercettazioni di "Grande Passo"

Le intercettazioni del blitz antimafia tra Corleone e Palazzo Adriano svelano il piano per organizzare una lupara bianca. I palermitani avevano assoldato uno degli arrestati. Che alla finè si tirò indietro. Meglio "non fare troppo rumore".

» WELCOME TO SICILY! Corleone: da terra di emigrazione a città di accoglienza

27 Settembre 2014File di giovani africani immigrati , con alle spalle le loro storie, ascoltano emozionati i GD del corleonese e gli ospiti della giornata in occasione dell'evento: "Corleone: da terra di emigrazione a città di accoglienza" tenutosi...

» Corleone Dialogos online vola: 1377 visite in un giorno

Ennesimo record di visite battuto in un giorno. Ieri con le notizie degli arresti e dell'emergenza idrica abbiamo avuto ben 1377 visite in un solo giorno. Ne siamo orgogliosi. 

» Il nuovo “pizzo” delle assunzioni Corleone, 5 arresti NOMI-FOTO

Non c'è solo il 'pizzo' da pagare ai boss mafiosi, le nuove forme delle estorsioni, in tempo di crisi, sono le assunzioni imposte dai vertici di Cosa nostra alle imprese. È uno dei retroscena emersi nell'operazione antimafia che all'alba di oggi...

» Mafia: blitz carabinieri a Corleone, 5 i fermi

(AGI) - Palermo, 23 set. - Dall'alba i carabinieri della compagnia di Corleone e del gruppo di Monreale stanno conducendo una vasta operazione antimafia tra i comuni di Corleone e Palazzo Adriano.

» Corleone: l'emergenza idrica durerà altri quattro giorni

E' da alcuni giorni che la gran parte della cittadinanza corleonese non riceve nelle proprie case l'acqua a causa di un intervento nella conduttura principale Prizzi/Corleone. Abbiamo contattato il Sindaco di Corleone Lea Savona per avere notizie in...

» Mafia: in Emilia anche i Corleonesi. Modena e Reggio le più infiltrate

(ANSA) - BOLOGNA - La presenza nel Modenese di Cosa nostra, con esponenti dei Corleonesi, è uno degli aspetti citati dal rapporto trimestrale sulle mafie nel nord, curato dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’università di...

» All’Ars, su richiesta del PD, audizione per salvare il centro Lipu di Ficuzza!

Mercoledì, 17 settembre 2014, si è tenuta all'ARS la riunione, richiesta dell'On. Fabrizio Ferrandelli , della IV Commissione "Territorio e Ambiente" per l'Audizione in merito alle criticità del centro regionale per il recupero della fauna...

» Mattiello: “Approvare al più presto reato depistaggio”

(ANSA) - ROMA, 17 SET - L'VIII Comitato Mafia, Giornalisti e Mondo dell'Informazione della Commissione Antimafia, coordinato dal parlamentare Claudio Fava, ha ascoltato la testimonianza dei giornalisti Pino Maniaci e Rino Giacalone.

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna