Iscriviti i alla newsletter








Corleone inaugura la Bottega e il Laboratorio della Legalità. PDF Stampa Email
articoli - Corleone
Scritto da Giuseppe Crapisi   
Domenica 15 Agosto 2010 17:50

Ministero dell' Ilaboratorio_legalit_corleonenterno - La ex casa di Provenzano diventa la 'Bottega dei sapori' Dopo il vertice sulla sicurezza a Palermo, il ministro dell'Interno si è recato nella città simbolo della mafia siciliana per inaugurare, con il ministro della Giustizia Alfano, la struttura dove si potranno acquistare i prodotti delle terre confiscate alla mafia

. Maroni: «Un momento commovente» «È un momento commovente l'inaugurazione di questa bottega, è un atto simbolico molto importante che evidenzia lo sforzo fatto per sequestrare i beni ai mafiosi e metterli a disposizione della comunità». Lo ha detto il ministro dell'Interno Roberto Maroni giunto oggi a Corleone (Pa), dopo il vertice sulla sicurezza a Palermo, per inaugurare, con il ministro della Giustizia Angelino Alfano, la 'Bottega dei sapori', in una delle case confiscate alla famiglia del boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano. Presenti, tra gli altri, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano, il direttore dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata Mario Morcone, nonché i vertici delle Forze dell'ordine e dell'intelligence.L'edificio di 180 metri quadrati disposto su tre livelli al centro della città, di proprietà del comune, è gestito dal consorzio Sviluppo e Legalità che lo ha trasformato in una vera e propria bottega alimentare dove saranno in vendita i prodotti provenienti dalle terre confiscate, oltre che a Provenzano, a Riina, Brusca e Bagarella. Il consorzio, costituito dai comuni di Altofonte, Camporeale, Corleone, Monreale, Piana degli Albanesi, Roccamena, San Cipriello, San Giuseppe Jato, utilizza tutto il patrimonio confiscato a Cosa Nostra e dispone di 700 ettari di terra, dove lavorano circa 100 persone, tra soci delle cooperative 'Placido Rizzotto', 'Lavoro e non solo', 'Elios' e 'Pio La Torre' e concessionarie dei beni da parte del consorzio, oltre all'indotto che si è creato nel territorio. I prodotti sono commercializzati su scala nazionale con il marchio 'Prodotto biologico delle terre del Consorzio Sviluppo e Legalità liberate dalla mafia'. Guarda la galleria fotografica

 

   

    

Gli interventi  del Sindaco di Corleone Nino Iannazzo e del  ministro Maroni

 

 A Corleone l'ultimo bene confiscato alla mafia da oggi è a disposizione della collettività. Nel centro storico di Corleone nel Cortile Colletti in un immobile di due piani confiscati alla famiglia Provenzano, è stata inaugurata la Bottega della Legalità, dove saranno venduti i prodotti delle cooperative che lavorano nei terreni confiscati alla mafia e il Laboratorio della Legalità, dove si potranno vedere circa cinquanta opere pittoriche del maestro partinicese Gaetano Porcasi, che raccontano visivamente 100 anni di storia della mafia e dell'antimafia. Il Laboratorio è un'associazione di associazioni voluta dal Comune di Corleone.

  La struttura è stata inaugurata alla presenza dei ministri dell'interno e della Giustizia Maroni, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Letta e tra gli altri del capo della polizia, Manganelli, dei comandanti dei Carabinieri e della GDF, Gallitelli e Di Paolo. Presenti anche i sindaci del Consorzio Sviluppo e Legalità e per l'occasione è venuto anche Don Luigi Ciotti Presidente onorario di Libera. Il Sindaco di Corleone Antonino Iannazzo ha detto che da oggi la casa di Provenzano è tornata allo Stato e ai corleonesi. Ha parlato anche del fatto che questa terra ha fatto passi avanti e che "non abbiamo paura di stare in questo immobile con voi e di restarci". Il Ministro Maroni ha parlato dei risultati del Governo nel contrasto alle mafie e in particolare dell'importanza dell'Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Ha ringraziato le forze dell'ordine e la magistratura per il lavoro svolto quotidianamente ma anche i sindaci che sono in prima fila. Parlando della giornata ha detto che "oggi è un momento commovente ed emozionante, un atto simbolico molto importante che evidenzia lo sforzo fatto per sequestrare i beni ai mafiosi e metterli a disposizione della comunità". A concluso dicendo che Corleone era il simbolo della mafia e oggi è il simbolo dell'antimafia. Dopo la visita degli ospiti, la struttura è stata aperta al pubblico e l'immobile è stato riempito dai volontari del progetto Liberarci dalle Spine, che lavorano nei terreni confiscati. In modo festoso e cantando i "cento passi" per riappropriarsi di quel bene che per alcune ore è stato blindato per accogliere i rappresentanti dello Stato italiano.

 

fotocameraLe foto dell' evento


rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» Corleone: Sindaco e Presidente del Consiglio contro dopo l'attentato

CORLEONE – Chiesta dai consiglieri comunali di opposizione lo svolgimento di una riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Giovedì sera, durante la seduta straordinaria del consiglio comunale, il Sindaco Lea Savona,...

» Corleone, bruciato l'escavatore del presidente del Consiglio

Il rogo è stato appiccato tra contrada Chiosi e contrada Pilastro nella proprietà agricola di Stefano Gambino

» Annullato il Rally Conca D'Oro

La crisi stringente ed il conseguente esiguo numero di piloti iscritti, hanno decretato l'annullamento della 34^ edizione del "Rally Conca d'Oro", ultima prova del Trofeo Rally - Terra che avrebbe interessato, il prossimo 24 e 25 ottobre, i comuni...

» Sorpresa Animosa!!! Al Don Rizzo di Alcamo si è disputata la gara del Campionato Giovanissimi Regionali tra l'Adelkam e l'Animosa Corleone.

I padroni di casa in testa alla classifica del girone, pensavano di allungare  la loro scia positiva sfruttando l'incontro tra le mura amiche, con la matricola Animosa Corleone venuta in punta di piedi con la volontà e la speranza di...

» Sanità: Da Corleone l'adesione agli "Stati Generali Comuni dimenticati"!

Siamo stati invitati dal Comitato Regionale Emergenza Sanitaria Toscana ad aderire all’iniziativa “Stati Generali dei Comuni Dimenticati” organizzata dal Comune di Amatrice per sabato 11 ottobre.  L’iniziativa vuole coinvolgere i...

» on Luigi Ciotti è cittadino onorario di San Giuseppe Jato

"Siate orgogliosi di essere jatini". Presente anche il sindaco CapizziSAN GIUSEPPE JATO, 9 ottobre - Si è tenuta stamane nell'aula consiliare di San Giuseppe Jato, la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al fondatore di Libera....

» BobbyGol !!! Animosa Corleone - Dattilo Noir= 2 a 0

Nella gara al S. Lucia valevole per il campionato Giovanissimi Regionali, si affrontavano due squadre in cerca di punti con i padroni di casa vogliosi di far bella figura e con la squadra ospite in cerca di punti preziosi  er risalire...

» Corleone: Amianto a cielo aperto

E' giunta in redazione una segnalazione di una discarica in contrada Giaconia.I sacchi sono posti a bordo strada, circondati da un nastro e con la scritta "deposito temporaneo". La legge permette il deposito temporaneo, ma solamente come...

» Ventimila euro per ammazzare un uomo: dalle intercettazioni di "Grande Passo"

Le intercettazioni del blitz antimafia tra Corleone e Palazzo Adriano svelano il piano per organizzare una lupara bianca. I palermitani avevano assoldato uno degli arrestati. Che alla finè si tirò indietro. Meglio "non fare troppo rumore".

» WELCOME TO SICILY! Corleone: da terra di emigrazione a città di accoglienza

27 Settembre 2014File di giovani africani immigrati , con alle spalle le loro storie, ascoltano emozionati i GD del corleonese e gli ospiti della giornata in occasione dell'evento: "Corleone: da terra di emigrazione a città di accoglienza" tenutosi...

» Corleone Dialogos online vola: 1377 visite in un giorno

Ennesimo record di visite battuto in un giorno. Ieri con le notizie degli arresti e dell'emergenza idrica abbiamo avuto ben 1377 visite in un solo giorno. Ne siamo orgogliosi. 

» Il nuovo “pizzo” delle assunzioni Corleone, 5 arresti NOMI-FOTO

Non c'è solo il 'pizzo' da pagare ai boss mafiosi, le nuove forme delle estorsioni, in tempo di crisi, sono le assunzioni imposte dai vertici di Cosa nostra alle imprese. È uno dei retroscena emersi nell'operazione antimafia che all'alba di oggi...

» Mafia: blitz carabinieri a Corleone, 5 i fermi

(AGI) - Palermo, 23 set. - Dall'alba i carabinieri della compagnia di Corleone e del gruppo di Monreale stanno conducendo una vasta operazione antimafia tra i comuni di Corleone e Palazzo Adriano.

» Corleone: l'emergenza idrica durerà altri quattro giorni

E' da alcuni giorni che la gran parte della cittadinanza corleonese non riceve nelle proprie case l'acqua a causa di un intervento nella conduttura principale Prizzi/Corleone. Abbiamo contattato il Sindaco di Corleone Lea Savona per avere notizie in...

» Mafia: in Emilia anche i Corleonesi. Modena e Reggio le più infiltrate

(ANSA) - BOLOGNA - La presenza nel Modenese di Cosa nostra, con esponenti dei Corleonesi, è uno degli aspetti citati dal rapporto trimestrale sulle mafie nel nord, curato dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’università di...

Commenti  

 
#6 orenbuch 2010-09-29 10:53
ecco il mio opinione:io trova vile d'avere confisca la casa della famiglia Provenzano,con il pretesto che e"BINNU"che loro ha fa regalo?e falso,e grazia SIMONE e SALVATORE,che con loro ristaurante in Dusseldorf in tedeshi a molto lavoro per contruire loro casa,oggi confiscato!de piu "BINNU"e un capro espiatorio,e molto facile di raconta che lui era pericoloso...dove la prova?al contrario di"enrich priebke"lui criminale nazi vive al liberta al ROMA,lui ha appartamento,lu i non e al carcere!!!,lui che a uscide molto ebreos!!!ecco ce che "BINNU"e capro espiatorio!verg ogna!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#5 Francesco Milazzo 2010-08-16 17:02
Devo chiedere a Giuseppe se hanno messo la segnaletica.
Comunque vista la tua segnalazione ho comunicato al Laboratorio di cominciare a inserire nel loro profilo facebook e sui loro contatti anche la coordinate cosi da dare un idea dell ubicazione ciao
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#4 Leoluca Criscione 2010-08-16 08:39
Nel commento precedente il testo é stato tagliato, forse perché messo tra virogolette,
ripeto senza virgolette etc

chi cerca vicolo colletti su google maps, l'unica risposta che riceve é vicolo colletti, bisacquino (vicino Corleone)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#3 Leoluca Criscione 2010-08-16 08:35
Caro Francesco,
Come fatto notare, chi cerca , su Google Maps, l'unica risposta che riceve é:
.
Fareste bene a segnalarlo, Ciao Leoluca
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#2 Francesco MIlazzo 2010-08-15 20:45
eccoti le coordinate google 37.813268,13.304406.
in effetti il cortile , la zona è "chiazza suprana " ,non c è però se inserisci queste coordinate su google maps e usi street view il cortile è la prima traversa a sinistra . L'edificio è quello al 1° angolo con via colletti che in foto di maps non è ancora ristrutturato
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#1 Leoluca Criscione 2010-08-15 20:00
dove si trova il Cortile Colletti a Corleone? non si trova né sulle pagine vianche e né su google earth!!!!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna