Iscriviti i alla newsletter








Corleone inaugura la Bottega e il Laboratorio della Legalità. PDF Stampa Email
articoli - Corleone
Scritto da Giuseppe Crapisi   
Domenica 15 Agosto 2010 17:50

Ministero dell' Ilaboratorio_legalit_corleonenterno - La ex casa di Provenzano diventa la 'Bottega dei sapori' Dopo il vertice sulla sicurezza a Palermo, il ministro dell'Interno si è recato nella città simbolo della mafia siciliana per inaugurare, con il ministro della Giustizia Alfano, la struttura dove si potranno acquistare i prodotti delle terre confiscate alla mafia

. Maroni: «Un momento commovente» «È un momento commovente l'inaugurazione di questa bottega, è un atto simbolico molto importante che evidenzia lo sforzo fatto per sequestrare i beni ai mafiosi e metterli a disposizione della comunità». Lo ha detto il ministro dell'Interno Roberto Maroni giunto oggi a Corleone (Pa), dopo il vertice sulla sicurezza a Palermo, per inaugurare, con il ministro della Giustizia Angelino Alfano, la 'Bottega dei sapori', in una delle case confiscate alla famiglia del boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano. Presenti, tra gli altri, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano, il direttore dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata Mario Morcone, nonché i vertici delle Forze dell'ordine e dell'intelligence.L'edificio di 180 metri quadrati disposto su tre livelli al centro della città, di proprietà del comune, è gestito dal consorzio Sviluppo e Legalità che lo ha trasformato in una vera e propria bottega alimentare dove saranno in vendita i prodotti provenienti dalle terre confiscate, oltre che a Provenzano, a Riina, Brusca e Bagarella. Il consorzio, costituito dai comuni di Altofonte, Camporeale, Corleone, Monreale, Piana degli Albanesi, Roccamena, San Cipriello, San Giuseppe Jato, utilizza tutto il patrimonio confiscato a Cosa Nostra e dispone di 700 ettari di terra, dove lavorano circa 100 persone, tra soci delle cooperative 'Placido Rizzotto', 'Lavoro e non solo', 'Elios' e 'Pio La Torre' e concessionarie dei beni da parte del consorzio, oltre all'indotto che si è creato nel territorio. I prodotti sono commercializzati su scala nazionale con il marchio 'Prodotto biologico delle terre del Consorzio Sviluppo e Legalità liberate dalla mafia'. Guarda la galleria fotografica

 

   

    

Gli interventi  del Sindaco di Corleone Nino Iannazzo e del  ministro Maroni

 

 A Corleone l'ultimo bene confiscato alla mafia da oggi è a disposizione della collettività. Nel centro storico di Corleone nel Cortile Colletti in un immobile di due piani confiscati alla famiglia Provenzano, è stata inaugurata la Bottega della Legalità, dove saranno venduti i prodotti delle cooperative che lavorano nei terreni confiscati alla mafia e il Laboratorio della Legalità, dove si potranno vedere circa cinquanta opere pittoriche del maestro partinicese Gaetano Porcasi, che raccontano visivamente 100 anni di storia della mafia e dell'antimafia. Il Laboratorio è un'associazione di associazioni voluta dal Comune di Corleone.

  La struttura è stata inaugurata alla presenza dei ministri dell'interno e della Giustizia Maroni, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Letta e tra gli altri del capo della polizia, Manganelli, dei comandanti dei Carabinieri e della GDF, Gallitelli e Di Paolo. Presenti anche i sindaci del Consorzio Sviluppo e Legalità e per l'occasione è venuto anche Don Luigi Ciotti Presidente onorario di Libera. Il Sindaco di Corleone Antonino Iannazzo ha detto che da oggi la casa di Provenzano è tornata allo Stato e ai corleonesi. Ha parlato anche del fatto che questa terra ha fatto passi avanti e che "non abbiamo paura di stare in questo immobile con voi e di restarci". Il Ministro Maroni ha parlato dei risultati del Governo nel contrasto alle mafie e in particolare dell'importanza dell'Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Ha ringraziato le forze dell'ordine e la magistratura per il lavoro svolto quotidianamente ma anche i sindaci che sono in prima fila. Parlando della giornata ha detto che "oggi è un momento commovente ed emozionante, un atto simbolico molto importante che evidenzia lo sforzo fatto per sequestrare i beni ai mafiosi e metterli a disposizione della comunità". A concluso dicendo che Corleone era il simbolo della mafia e oggi è il simbolo dell'antimafia. Dopo la visita degli ospiti, la struttura è stata aperta al pubblico e l'immobile è stato riempito dai volontari del progetto Liberarci dalle Spine, che lavorano nei terreni confiscati. In modo festoso e cantando i "cento passi" per riappropriarsi di quel bene che per alcune ore è stato blindato per accogliere i rappresentanti dello Stato italiano.

 

fotocameraLe foto dell' evento


rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» Il Direttore dell'Asp Candela incontrerà il Comitato Pro Ospedale

Il direttore dell'Asp di Palermo Antonio Candela domani incontrerà il Comitato Pro Ospedale, come richiesto, per avviare un confronto sul potenziamento del nosocomio. Il direttore verrà con uno staff per valutare il funzionamento delle...

» Letteratura e cinema protagonisti dell’estate corleonese.

Dal 22 al 24 Agosto la quinta edizione del premio di poesia Animosa Civitas Corleonis: tra le piazze più suggestive del centro storico di Corleone una kermesse di cinema e letteratura, tra proiezioni, letture e mostre. Protagonisti: il regista...

» Coppia danese si sposa a Corleone: sono i ventitreesimi dal 1998“

Coppia danese si sposa a Corleone„Marianne Morning e Jan Bredahl Thomsen, due cittadini di Copenaghen, questa mattina si sono uniti in matrimonio all'ombra della splendida casina di caccia di Ficuzza. La coppia è la ventitreesima...

» La Direzione del PD di Corleone contro i tagli al Centro Lipu di Ficuzza

Il Centro Regionale di Recupero della Fauna Selvatica (C.R.R.F.S.) di Ficuzza, che nasce dalla collaborazione tra l’Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana e la Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli con lo scopo di creare in...

» Riaperto l’accesso e ripristinata l’illuminazione del campo da tennis.

C'è voluta una segnalazione formale da parte di Ora Corleone indirizzata al Comune di Corleone affinché la macchina amministrativa si attivasse per risolvere le legittime richieste di numerosi sportivi che praticano il tennis a Corleone.Il...

» A Campofiorito l’acqua ritorna pubblica!

Il Commissario liquidatore dell'ATO 1 Palermo Tucci, su indicazioni del Presidente della Regione Crocetta, ha dato mandato ai tecnici dell'ente di restituire gli impianti, i beni e le reti funzionali alla gestione del servizio idrico integrato,...

» Corleone: La Procura ordina l'autopsia sul corpo dell'anziano nascosto dalla badante

La Procura di Termini Imerese ha disposto l'autopsia sul cadavere, ormai in avanzato stato di decomposizione, di Antonino Cutrò, l'anziano deceduto nel 2012 a Corlone il cui cadavere è stato occultato dalla sua badante, Maria Antonietta Di Mattia,...

» Il Sindaco per una volta pensi alla città: l’acqua ritorni al Comune

Visto l'emergenza nella gestione dell'acqua, dopo il fallimento di APS, la Regione dia ai Comuni che possono gestirle, come quello di Corleone, le reti idriche. A Corleone il Sindaco Lea Savona per una volta abbia il coraggio di fare il Sindaco, si...

» Pulmino si schianta, coinvolti i volontari della Coop. Lavoro e non solo

(Foto di Segio Paternostro) Questa mattina, verso le 8:00, in Via Pirandello un furgone della Cooperativa "Lavoro e non solo", che gestisce beni confiscati a Corleone, si è schiantato tra il cancello della scuola elementare e un albero. L'impatto...

» A Corleone arrivano i primi migranti

Le due navi hanno fatto il loro ingresso al Porto attorno alle 10. Sono arrivati a bordo delle Candia, battente bandiera di Antigua e Barbuda e Staneborg di Singapore.

» Tra querce e lecci all'ombra di Rocca Busambra

(ANSA) - PALERMO, 3 LUG - Le aquile e i falchi volano alti sorvolando la maestosa Rocca Busambra, il rilievo più alto della Sicilia occidentale con i suoi 1612 metri, resa famosa anche perché in una della sue foibe furono ritrovati i resti del...

» Asp Palermo, il commissario Candela è il nuovo direttore generale

Si è insediato questa mattina nel ruolo di Direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonino Candela, 48 anni, laureato in Economia e Commercio, fino a ieri Commissario straordinario della stessa Azienda. Rimarrà in carica tre anni.

» Salvo il Punto nascita di Corleone: I Sindaci della Provincia di Palermo e l'Assessorato alla Sanità si sono incontrati per migliorare la rete ospedaliera.

Un passo avanti verso il riordino del servizio Sanitario Regionale e in particolare delle rete ospedaliera di Palermo e Provincia. E' stato fatto ieri mattina (30 giugno) con l'acquisizione del parere - obbligatorio, ma non vincolante - della...

» Il Sindaco Savona è stato a San Pietroburgo per mostra fotografica sui "Rinnovati"

Sono state inaugurate nei giorni scorsi a San Pietroburgo, in Russia, le mostre fotografiche "Evaporations" - di John Randoph Pepper - e "I Rinnovati" - di Gabriele Lentini – organizzate con il sostegno dell'Istituto italiano di Cultura e del...

» Corleone: I Revisori Comune mandano gli atti alla Procura Generale della Corte dei Conti.

Il Collegio dei revisori dei conti del Comune di Corleone ha chiesto alla Giunta Savona di revocare la delibera con la quale ha affidato l'accertamento e la riscossione delle imposte e ha trasmesso gli atti alla Procura Generale della Corte dei...

Commenti  

 
#6 orenbuch 2010-09-29 10:53
ecco il mio opinione:io trova vile d'avere confisca la casa della famiglia Provenzano,con il pretesto che e"BINNU"che loro ha fa regalo?e falso,e grazia SIMONE e SALVATORE,che con loro ristaurante in Dusseldorf in tedeshi a molto lavoro per contruire loro casa,oggi confiscato!de piu "BINNU"e un capro espiatorio,e molto facile di raconta che lui era pericoloso...dove la prova?al contrario di"enrich priebke"lui criminale nazi vive al liberta al ROMA,lui ha appartamento,lu i non e al carcere!!!,lui che a uscide molto ebreos!!!ecco ce che "BINNU"e capro espiatorio!verg ogna!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#5 Francesco Milazzo 2010-08-16 17:02
Devo chiedere a Giuseppe se hanno messo la segnaletica.
Comunque vista la tua segnalazione ho comunicato al Laboratorio di cominciare a inserire nel loro profilo facebook e sui loro contatti anche la coordinate cosi da dare un idea dell ubicazione ciao
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#4 Leoluca Criscione 2010-08-16 08:39
Nel commento precedente il testo é stato tagliato, forse perché messo tra virogolette,
ripeto senza virgolette etc

chi cerca vicolo colletti su google maps, l'unica risposta che riceve é vicolo colletti, bisacquino (vicino Corleone)
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#3 Leoluca Criscione 2010-08-16 08:35
Caro Francesco,
Come fatto notare, chi cerca , su Google Maps, l'unica risposta che riceve é:
.
Fareste bene a segnalarlo, Ciao Leoluca
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#2 Francesco MIlazzo 2010-08-15 20:45
eccoti le coordinate google 37.813268,13.304406.
in effetti il cortile , la zona è "chiazza suprana " ,non c è però se inserisci queste coordinate su google maps e usi street view il cortile è la prima traversa a sinistra . L'edificio è quello al 1° angolo con via colletti che in foto di maps non è ancora ristrutturato
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
#1 Leoluca Criscione 2010-08-15 20:00
dove si trova il Cortile Colletti a Corleone? non si trova né sulle pagine vianche e né su google earth!!!!!!
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna