Iscriviti i alla newsletter








Caso Impastato, scoperto un altro depistaggio trent'anni dopo ritrovata la testimone del delitto PDF Stampa Email
articoli - Antimafia&mafia
Scritto da Amministratore   
Mercoledì 21 Dicembre 2011 20:57

impastato

I carabinieri avevano detto che la casellante del passaggio a livello era emigrata negli Stati Uniti e irrintracciabile, invece non si era mai allontanata dalla sua casa di Cinisi. L'ha scoperto la Dia dopo la riapertura dell'inchiesta da parte della Procura di Palermo. La donna è stata interrogata questa mattina. I pm indagano sui depistaggi attorno all'omicidio del militante antimafia ucciso nel 1978. Il fratello di Impastato: "I magistrati interroghino il generale Subranni, che aveva il compito di coordinare le indagini sull'omicidio di Peppino"

di SALVO PALAZZOLO leggi tutto

rssfeed
Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
 
Altri Articoli :

» Mafia: Dia, sfida a magistrati siciliani e Confindustria

(ANSA) - PALERMO, 6 AGO - Da parte della criminalità organizzata sono stati ravvisati "Profili di rischio elevati" e "un innalzamento del livello di sfida attraverso ripetuti atti intimidatori nei confronti di esponenti della magistratura siciliana...

» Beni confiscati, siglato il protocollo d'intesa per le start up d'impresa

Capizzi: "Da terreni improduttivi un'opportunità di sviluppo e lavoro"PALERMO, 7 agosto - Il sindaco di Monreale Piero Capizzi, in qualità di Presidente del Consorzio Sviluppo e Legalitá, stamane ha preso parte alla conferenza per la...

» Il Sindaco di Cinisi si è riappropriato delle reti idriche

Lunedì 23 Giugno 2014 dopo un lungo braccio di ferro con l'Ato Idrico il neo Sindaco Palazzolo dispone di rompere i cancelli della stazione idrica di via Santa Croce per ridare l'acqua a Cinisi.Il Primo Cittadino, dopo aver emesso un'ordinanza...

» Canicatti: danneggiata mietitrice assegnata alla Lavoro e non solo

Danneggiata una mietitrice assegnata, dall'amministratore giudiziario, alla cooperativa Lavoro e non solo. Il fatto è accaduto mercoledì notte a Canicattì, su uno dei terreni confiscati alla mafia e gestiti dalla cooperativa. Ieri la denuncia...

» Dell’Utri, trattativa e corleonesi

di Nicola TranfagliaLa condanna definitiva, da parte della Corte di Cassazione, del co-fondatore di Forza Italia, l'ex senatore della repubblica Marcello Dell'Utri , rischia di essere vista oggi come un episodio conclusivo o finale dei sempre vivi...

» Mafia e ortofrutta. Nove condanne per casalesi e corleonesi. E Sfraga a Marsala

E' finito con nove condanne e sei assoluzioni il processo di primo grado a Santa Maria Capua Vetere sul cartello tra mafia siciliana e casalesi per monopolizzare il trasporto su gomma tra Sicilia, Calabria, Campania, Lazio e nei mercati...

» Maurizio Pascucci controcorrente: la sua scelta di trasferirsi da Firenze a Corleone

Si trasferisce da Firenze a Corleone dove dirige una cooperativa che fa riferimento a Libera: "Questo paese deve diventare come gli altri d'Italia"

» Il Presidente di Fondazione con il sud cita Corleone come esempio positivo

Plaude al ministro del Lavoro Giuliano Poletti nell'intervista al Mattino, il presidente della Fondazione con il Sud, Carlo Borgomeo.Gli piace l'apertura al terzo settore e più in generale al mondo dell'associazionismo per recuperare a un ruolo...

» Polizzi Generosa: 10 MARZO 2014 66° ANNIVERSARIO DEL SACRIFICIO DI PLACIDO RIZZOTTO

***programmalunedì 10 marzo 2014ore 9,30 - Feudo VerbumcaudoCerimonia di consegna del vigneto "Placido Rizzotto"ore 10,30 – Aula Consiliare – Polizzi GenerosaSeminario "Germogli di Speranza"

» ELENCO DEI BENI CONFISCATI A RIINA BERNARDO RICADENTI NEL TERRITORIO DI MONREALE

• ½ DEL FONDO RUSTICO SITO IN MONREALE (PA) C.DA CELSO, AVENTE UNASUPERFICIE DI MQ. 102.287 COMPRENDENTE UN FABBRICATO DI MQ. 22,50 ED 1/8 DEGLIALTRI CORPI DI FABBRICA INSISTENTI SUL SUOLO, VALORE DEL BENE: € 2.500.000,00;

» Coprì la latitanza di Bernardo Provenzano Confisca per 15 milioni ad anziano di Corleone

Avrebbe coperto la latitanza del boss Bernardo Provenzano. Con questa accusa la guardia di finanza ha confiscato beni per circa 15 milioni di euro a Bernardo Riina, 75enne di Corleone, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione Misure di...

» Mafia: Parlamento europeo, ok direttiva su confisca beni

(ANSA) - BRUXELLES, 25 FEB - Disco verde del Parlamento europeo alla direttiva che prevede la confisca di beni provento di reato. La norma è passata con 631 voti favorevoli, 19 contrari e 25 astensioni. L'accordo dovrebbe essere formalmente...

» Luci puntate a Corleone per la stanza di Attilio

Luci puntate a Corleone, presso il laboratorio della legalità. In presenza della famiglia Manca, del Sindaco Lea Savona, del Presidente del laboratorio Calogero Parisi, dei portavoce dell’ associazione Cittadinanza per la Magistratura, Linda...

» Blitz nella notte , terra bruciata attorno al super latitante trapanese. Manette a Patrizia Messina Denaro e ad altre 29 persone

Di Rino GiacaloneSi sono mossi rapidi fulminei stanotte gli agenti della Squadra Mobile di Trapani, dei Ros dei Carabinieri, del Gico della Finanza e della Dia. Tra Trapani, Campobello di Mazara, Mazara, Palermo, in settentrione, e sopratutto nella...

» Mafie, i legami pericolosi tra Casalesi e Corleonesi svelati dai pm di Napoli

Manca solo la musica di Nino Rota e la scena è perfetta per il remake de «Il Padrino»: la sposa, figlia del boss casalese, che arriva in chiesa a bordo di una macchina d'epoca costosissima tra gli applausi degli invitati. Quell'auto è il regalo...

Aggiungi commento

Hai la possibilità di inserire il commento che esprime la tua opinione. Ci piacerebbe che per correttezza tu firmassi il commento. I commenti anomini saranno eliminati. grazie


Codice di sicurezza
Aggiorna