venerdì 12 ottobre 2018

Punti nascita: la Regione propone la deroga per l'Ospedale di Corleone


Il derby è tra Cefalù e Termini Imerese. E’ qui, nei 38 chilometri di autostrada che le separano, che si gioca la partita dei punti nascita. E’ scritto a chiare lettere nel documento allegato alla rete ospedaliera approvata in giunta e pubblicata il 14 settembre. Il ministero ha chiesto alla Regione di scegliere quale dei due reparti mantenere. E la Regione ha scelto Termini Imerese. Salvo congelare la chiusura, dopo la protesta di sindaci e cittadini delle Madonie e dei Nebrodi che domani incontreranno l’assessore alla Salute Ruggero Razza per chiedergli di "graziare" il punto nascita dell’ospedale Giglio già condannato a morte perché al di sotto dei 500 parti l’anno.
 
E non è l’unico: la Regione ha chiesto la chiusura anche del reparto di Pantelleria, proponendo la deroga solo per Licata (deroga già ottenuta), Bronte, Corleone e Nicosia in quanto zone disagiate. Leggi tutto

Nessun commento: