giovedì 19 aprile 2018

Messina Denaro, individuata la rete per smistare i pizzini del boss latitante: 22 arresti

Sono ventidue gli arresti eseguiti nella notte in provincia di Trapani nell’ambito del blitz antimafia che ha colpito il mandamento mafioso della Valle del Belice. Una azione investigativa condotta dalle Squadre Mobili di Trapani e Palermo, dagli agenti del Servizio centrale operativo, dai Carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani e dagli agenti della Direzione investigativa antimafia. Hanno eseguito arresti e perquisizioni su ordine della Procura antimafia di Palermo nell’ambito della “caccia” del latitante di Cosa nostra Matteo Messina Denaro, ricercato dal 1993. Il blitz denominato “Anno Zero” si è concentrato nei territori dove il boss mafioso trova maggiore sostegno per la sua latitanza, e cioè nei Comuni di Castelvetrano, la cui amministrazione è stata sciolta per inquinamento mafioso da un anno, Campobello di Mazara e Partanna. Leggi tutto

Nessun commento: