mercoledì 28 dicembre 2016

I Commissari del Comune di Corleone: dai rifiuti all’acqua i problemi affrontati in questi mesi

La Commissione straordinaria, nell'approssimarsi delle Festività Natalizie e di Fine Anno, hanno incontrato, alcuni giorni fa, i rappresentanti degli organi di informazione per illustrare le attività svolte e per uno scambio di auguri. Dopo 4 mesi di attività intensi e vari problemi hanno voluto sottolineare che sono una bella squadra di donne, affiancate, diciamo noi, dal neo Segretario Comunale Lucio Guarino che conosce, per esperienze personali, il territorio.

Tra i vari problemi che hanno dovuto affrontare c’è quello dell’erogazione idrica. Sono stati coinvolti altri enti come la Protezione Civile, l’ARPA, il Prefetto, è stato istituito un tavolo tecnico che ha portato alle soluzioni delle autobotti e alla razionalizzazione dell’acqua per poter servire l’intera comunità. Rimane un problema strutturale della conduttura e del potabilizzatore. L’Amap sta lavorando per quantificare i costi e la fattibilità, al Comune l’onere di progettare e trovare il finanziamento. I Commissari prendono l’impegno che faranno di tutto affinché prima della fine del mandato si trovi una soluzione.

Per i rifiuti è stata indetta una gara per affidare il servizio fino al 31 dicembre e nello stesso tempo è stata attivata la procedura per avviare la SRR. Dall’anno prossimo sarà la SRR ad affidare il servizio. Inoltre, hanno cercato di far tornare a lavoro i dipendenti ex ATO.

Hanno ridimensionato la struttura organizzativa, dimezzando gli attuali 8 settori, che permetterà di risparmiare e di razionalizzare l’attività amministrativa. Nel 2017 punteranno alla trasparenza, all’anticorruzione e alla rotazione del personale, inoltre puntano a utilizzare al meglio tutti i dipendenti per evitare affidamenti esterni.

Per quanto riguarda il patrimonio immobiliare stanno affidando gli impianti sportivi, liberato i locali di Sant’Agostino,  trasferito nei locali dell’ex Tribunale il Centro per l'impiego con un risparmio di 35.000 euro annui.

Più volte l’ENEL non ha più erogato il servizio al Comune perché c’è una morosità di 400 mila euro di bollette non pagate, addirittura alcune del 2013. Si sta concordando un piano di rientro.

Per il Bilancio stanno chiudendo il Consuntivo e poi toccherà al Preventivo. La situazione comunque non è facile.

Sul versante tributi è stata revocato il rapporto con ASMEL, di certo il dato è sconfortante in quanto l’ultimo dato del 2014/2015 ci dice che l’evasione è del 75/85 %.

I Commissari Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola sentono che dalla popolazione ci sia tanta attesa e legittime aspettative rispetto ai servizi del Comune. 

Giuseppe Crapisi

Nessun commento: