lunedì 24 maggio 2010

MAFIA: CEMENTO IMPOVERITO, 14 ARRESTI, ANCHE MANAGER CALCESTRUZZI

(AGI) - Caltanissetta, 27 apr. - Arrestati da carabinieri e finanzieri i vertici di Cosa nostra siciliana e della Calcestruzzi spa di Bergamo. In una vasta operazione denominata "Doppio colpo" , che ha interessato Sicilia, Lombardia, Lazio e Abruzzo, i militari dell'Arma e le Fiamme gialle dei comandi provinciali di Caltanissetta hanno tratto in arresto 14 persone e sequestrato sette aziende siciliane operanti nel settore del movimento terra. Tra gli arrestati boss mafiosi, cui sono stati contestati i reati di associazione mafiosa e illecita concorrenza con violenza e minaccia, e i dirigenti della Calcestruzzi Spa di Bergamo, a cui sono stati contestati i reati di associazione per delinquere e frode in pubbliche forniture. Con l'appoggio della mafia, cui cedeva parte dei maggiori profitti realizzati frodando i propri clienti - ai quali forniva calcestruzzo con minori quantitativi di cemento - l'azienda bergamasca - da piu' di due anni sotto amministrazione giudiziaria - aveva assunto il monopolio nella fornitura di calcestruzzo in Sicilia. Conferenza stampa alle 11 al palazzo di giustizia di Caltanissetta. (AGI) Mrg

Nessun commento: