giovedì 11 marzo 2010

Vacanze in Sicilia senza pizzo – Turismo responsabile alla Fiera ITB di Berlino

Ambasciata tedesca di Roma, 10 Marzo 2010

„Addiopizzo“ – „Tschüss Schutzgeld“, così si chiama l'iniziativa di un gruppo di giovani siciliani che dal 2004 si battono contro il pagamento del pizzo alla mafia siciliana. La cartina turistica di Palermo stampata dal comitato „Addio Pizzo“ indica a residenti e turisti oltre 400 esercizi commerciali i cui gestori si rifiutano di pagare il pizzo. Questa piantina permette un consumo consapevole e dunque un turismo critico e responsabile. L'Ambasciatore tedesco a Roma, Michael Steiner, in occasione di un viaggio di lavoro in Sicilia ha conosciuto i rappresentanti del comitato „Addiopizzo“ e sostiene con convinzione il progetto „Addiopizzo“: I giovani fondatori di „Addiopizzo“ dicono: un popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità. Per questo si impegnano per una Sicilia „pizzofree“. Il loro sforzo è coraggioso e ammirevole. Noi tedeschi siamo i turisti più numerosi in Sicilia. Anche noi possiamo dare il nostro contributo. La cartina di „Addio pizzo“ porta i turisti da coloro che non si piegano alla mafia, rendendo possibile una vacanza pizzofree“.

Per questo l'Ambasciata tedesca di Roma ha finanziato la traduzione e la stampa di piantine turistiche di Palermo in tedesco. La piantina può essere scaricata gratuitamente dal sito dell'Ambasciata tedesca di Roma (http://www.rom.diplo.de/) o dal sito di Addiopizzo (http://www.addiopizzo.org/).„Addiopizzo“ sarà presente alla Fiera del Turismo ITB di Berlino dal 10 al 14 marzo 2010 presso lo stand della Regione Sicilia e Venerdì 12 marzo 2010 alle ore 11 presso il padiglione 1.2, allo stand 101 (ENIT) nel corso di una conferenza stampa presenterà la cartina di Palermo e anche altre iniziative.Il turismo critico interessa sempre più viaggiatori e agenzie turistiche. Per questo la Fiera ITB rappresenta lo scenario ideale per le aziende interessate a entrare in contatto con i rappresentanti di Addiopizzo. Grazie alla mediazione dell'Ambasciata tedesca di Roma, il tour operator REWE Touristik è stato il primo a dare il proprio appoggio ad „Addio Pizzo“ sostenendo le spese per la stampa di altre 6.000 piantine di Palermo che verranno distribuite ai turisti diretti in Sicilia.Il progetto è tenuto inoltre in grande considerazione da parte della Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, che si batte contro i legami tra imprenditoria e crimine organizzato. Il codice etico di Confindustria prevede l'estromissione delle aziende che pagano il pizzo. Il Presidente dell'ENIT, l'Ente nazionale per il turismo italiano, Matteo Marzotto ha assicurato all'Ambasciatore Steiner il suo sostegno ad Addiopizzo. Alla conferenza stampa saranno presenti Dario Riccobono ed Edoardo Zaffuto, cofondatore di Addiopizzo e responsabile di Addiopizzo Travel, Matteo Marzotto, presidente dell'ENIT, Antonio Strano, Assessore Regionale al Turismo della Sicilia e Fabio Granata, Vice Presidente della Commissione Antimafia. Ufficio stampa dell'Ambasciatata della Repubblica Federale di Germania

Nessun commento: