martedì 30 marzo 2010

CENTRODESTRA-CENTROSINISTRA 7-6, LA LEGA RADDOPPIA VOTI SU 2005

(AGI) - Roma, 29 mar - Il centrodestra conquista sei regioni su 13. Nel Lazio la Polverini ottiene un risultato sorprendente superando in extremis la Bonino, il computo delle regioni e' il seguente: sette al centrosinistra, sei al centrodestra. Nel 2005 il rapporto era 11 a 2 in vantaggio del centrosinistra. I risultati definitivi: Lazio, Piemonte, Veneto, Lombardia, Calabria e Campania al centrodestra. Il centrosinistra mantiene Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Basilicata e Puglia. Impressionante la vittoria della Lega. Rispetto alle regionali del 2005 il Carroccio raddoppia i voti in tutte le regioni del Nord eccetto la Lombardia. La Lega sfonda anche nelle regioni rosse: in Emilia Romagna triplica i voti (dal 4,8% al 13,6%), in Toscana li quintuplica (dall'1,3% al 6,5%), nelle Marche li sestuplica (dallo 0,9% al 6,3%), in Umbria raggiunge il 4,3%. La Lega e' il primo partito del Veneto con il 35% dei voti (nel 2005 ebbe il 14,7%), e' il secondo partito della Lombardia con il 26,5% (nel 2005 15,8%), il terzo partito del Piemonte con il 17,7% (nel 2005 8,5%) e della Liguria con il 10,2% (nel 2005 ebbe il 4,7%). Il Pdl paga nelle regioni del Nord la vittoria della Lega. In Piemonte (-6,8%), Lombardia (-2,9%), Veneto (-6,1%), Emilia Romagna (-2,7%) e Toscana (-1%) il Pdl ottiene meno voti di quelli presi nel 2005 da Fi e An.
Il partito di Berlusconi e Fini recupera nelle regioni del sud: in Campania 32% (nel 2005 ebbe il 22,5%); in Puglia 30,8% (nel 2005 29,9%); in Calabria 26,4% (nel 2005 19,9%).

Nessun commento: