venerdì 22 gennaio 2010

Zamparini dice:Ringrazio il sindaco di Corleone per l’invito a costruire il nostro centro lì, ma si tratterebbe di un sito troppo distante dalla città

di GIOVANNI GAZIANO Palermo.

“Il Palermo e la gente di questa splendida città non possono pretendere investimenti che vanno oltre alla portata della realtà della piazza”. Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, oggi in visita alla squadra al Tenente Onorato di Boccadifalco, parla delle possibilità economiche della società e bacchetta i tifosi, facendo un paragone con il Napoli: “Al San Paolo vanno sempre 50 mila spettatori, a Palermo 20 mila, è ovvio che i tifosi rosanero non possono pretendere che la nostra squadra faccia gli stessi acquisti del Napoli. I tifosi del Palermo devono essere contenti della dimensione che la squadra ha. I tifosi soffrono le cessioni dei grandi calciatori? La gente di Palermo deve capire che ci sono delle situazioni impossibili. Se l’anno prossimo il Chelsea offre, ad esempio, un ingaggio di tre-quattro volte superiore a Cavani, rispetto a quello che offre il Palermo, il giocatore può optare per una cessione immediata, o dice alla società che andrà via alla scadenza del contratto”.
Passando al match contro la Fiorentina il numero uno di viale del Fante dichiara che le due società sono simili e che la partita non è decisiva ai fini della classifica finale: “Tutte le partite sono normali e importanti allo stesso tempo. A mio avviso si affrontano due squadre che si equivalgono, può essere un match indicativo, ma non decisivo. Possono avere un leggero vantaggio solo perché hanno lo stesso allenatore da tanto tempo, ma io farò lo stesso con Rossi in modo tale da renderlo un pilastro per il Palermo”. Il patron rosanero successivamente si concentra sul mercato e sui rinnovi: “Simplicio? Lui è un nostro calciatore e sino a giugno. Bresciano? A breve potrebbe arrivare la firma. Se in questo momento il Palermo acquistasse un calciatore molto forte – tende a sottolineare -, magari in attacco, potremmo destabilizzare lo spogliatoio. E’ un rischio. Già abbiamo un campione, si tratta di Pastore, aspettiamo qualche altro anno e diventerà uno dei tre giocatori più forti al mondo. Comunque la prossima settimana chiuderemo quattro-cinque trattative per dei giovani molto promettenti”.
Zamparini parla anche dei suoi ultimi progetti riguardanti la realizzazione di un nuovo stadio e di un centro sportivo: “Lo stadio? Purtroppo ci sono degli ostacoli burocratici. Centro sportivo? Ho parlato col tecnico e preferiremmo una zona ricca di verde alle porte di Palermo. Ringrazio il sindaco di Corleone per l’invito a costruire il nostro centro lì, ma si tratterebbe di un sito troppo distante dalla città”. www.gds.it

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Siccome non si possono commentare gli articoli del sito, scrivo sul vostro Blog. Quando imparerete a scrivere in italiano? Ogni articolo è infarcito di innumerevoli errori di grammatica, di sintassi e di ortografia. Andate a fare un "ripasso"...

Anonimo ha detto...

E' vero e abbiamo bisogno anche di imparare, ma abbiamo il coraggio di firmare ciò che scriviamo, cosa che tu non hai. Non siamo dei dotti e non siamo dei giornalisti, ma diciamo ciò che pensiamo. Quando vuoi sono pronto a un confrontarmi con te qui e anche di presenza. Ma temo che non avrò mai questo piacere. Ilcaro Verro per parlare ai corleonesi scriveva in siciliano e quindi se Dialogos continua su questa linea ne siamo onorati. Cosa conta l'essere o l'apparenza?

Giuseppe Crapisi

Anonimo ha detto...

Comunque non si accettano commenti anonimi quindi per eventuale risp si richiede la firma

francesco milazzo ha detto...

Non so chi tu sia e a dire la verità non me ne frega niente.
La critica la condivido e per quanto possible cerchiamo di correggere gli errori di ortografia (ammesso che ce ne siano così tanti e abominevoli quanto dici tu...)dei tanti articoli che ci arrivano dai nostri collaboratori.
E tu caro Anonimo quando imparerari che i commenti si firmano sempre !?!?!

Anonimo ha detto...

Come immaginavo il commento è arrivato in forma anonima, che vergogna non avere il coraggio di mettere la propria firma e assumersi le proprie responsabilità. Saremo ignoranti ma noi forse potremo imparare, ma tu sei solo vile. In 7 anni noi abbiamo costruito e siamo una realtà, tu cosa hai fatto ? cosa hai realizzato? Ecco l'essere, i fatti. La forma non sarà perfetta, ma la perfezione cosa è? qualcosa di divino e allora tu rimani nel tuo olimpo di dotto/a e noi nell'ignoranza media. Noi cerchiamo di essere motore di cambiamento per la nostra città e non sarai tu povero esser, che ti senti superiore, ma non lo sei perchè temi il confronto a viso aperto, a fermarci.

Giuseppe Crapisi

Anonimo ha detto...

Cari lettori il nostro commentatore vile continua a insultare in anonimato. Se avremmo avuto paura della critica non avremmo pubblicato nemmeno la prima. Noi gli diamo ragione e gli ho anche detto che non solo dobbiamo ripassare ma dobbiamo imparare. Però ho detto anche di firmare, perchè non consentiamo ai vili di scrivere in anonimato. Noi ci mettiamo la faccia, lui/lei no. Gli mando io i miei auguri. Rimanga nel suo olimpo di dotti e noi nella realtà. Per i nostri curriculum chiedo di far ricorso alle nostre Facoltà. Io sono un pragmatico e non un povero illuso che crede nella perfezione, sentendosi dio in terra. Riposa mio/a caro/a e se Dialogos non è alla tua altezza non leggerci. Semplicecemente questo. Quando scriverà con la sua firma, ma ciò non avverrà mai, allora pubblicheremo tutti i suoi commenti.

Giuseppe Crapisi