martedì 12 gennaio 2010

Mafia: Omicidio imprenditore interrogati nella notte parenti e amici Romeo

Palermo, 12 gen. - (Adnkronos) - Sono proseguiti fino alla tarda serata di ieri gli interrogatori dei parenti e dei conoscenti di Nicolo' Romeo, imprenditore di 72 anni ucciso ieri pomeriggio nei pressi di Monreale, nel Palermitano, all'interno della sua auto. I carabinieri della compagnia di Monreale, che conducono le indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo hanno sentito numerose persone per ricostruire le ultime ore di vita dell'imprenditore.

Tra oggi e domani verra' eseguita l'autopsia sul cadavere, come disposto dal magistrato di turno. I carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche del Comando provinciale di Palermo trasmetteranno oggi ai militari del Ris di Messina quanto repertato ieri sera "per potere accertare -spiegano- il tipo e il calibro dell'arma con cui l'uomo era stato colpito al volto". Da una prima ipotesi sembra che Romeo sia stato ucciso da un fucile caricato a pallettoni. Il nome del fartello dell'imprenditore, incensurato, era apparso tra i 'pizzini' rinvenuti nel casolare in cui venne arrestato nel 2006 il boss latitante Bernardo Provenzano.

Nessun commento: