martedì 24 novembre 2009

MAFIA: MARONI, BENI CONFISCATI A PRIVATI E CONTROLLO PREFETTI

(AGI) - Venezia, 24 nov. - Possibile vendere a privati beni confiscati alla criminalita' organizzata ma con la garanzia che ci siano adeguati controlli da parte dei prefetti per evitare che gli stessi beni siano riacquistati dalle organizzazioni criminali. Il ministro dell'Interno Roberto Maroni e' tornato sull'argomento sollevato in questi giorni nei dibattiti politici. "Ricordo - ha detto Maroni - che i beni confiscati alla mafia, si parla di beni immobili, devono essere destinati a finalita' di tipo sociale. Questa e' la base. Ma quando il prefetto locale valuta che non c'e' la possibilita' di destinare tali beni ad uso sociale, si puo' procedere all'alienazione, alla vendita". Maroni pero' ha sottolineato con forza: "Con tutte le precauzioni perche' tale bene non torni nelle mani della criminalita' organizzata. E' falso infatti dire che questo e' un modo per restituire i beni alla mafia".

Nessun commento: