mercoledì 23 settembre 2009

LEGALITA': IN 20 MILA A CONCERTO IN PIAZZA S.CROCE A FIRENZE

In 20.000 da tutta la Toscana, in piazza Santa Croce a Firenze, per il primo Concerto della Legalità organizzato dalla Regione Toscana per rilanciare la battaglia contro ogni mafia e per un paese fondato su regole trasparenti e condivise. Prima le percussioni della Bandao, capaci di dare vita a un corteo improvvisato e festoso per le vie del centro, poi il concerto - preceduto dai video della redazione di Intoscana.it - con le parole di Daniela Morozzi e la musica della Bandabardò e di altri artisti.

"Una risposta straordinaria - ha osservato il vicepresidente della Regione Federico Gelli - di una città come Firenze che non dimentica la ferita della strage degli Uffizi per cui chiede ancora giustizia, ma che con i suoi cittadini e soprattutto con i suoi giovani è in prima fila nella battaglia per la legalità. Abbiamo dimostrato che con la musica si può lanciare uno straordinario messaggio di solidarietà e impegno, che è stato capace di unire Firenze con quanti nel nostro Meridione combattono la criminalità organizzata".

"Grazie - ha concluso - a tutti quanti hanno partecipato a questo evento e agli artisti che non hanno interpretato questo concerto come uno dei tanti della loro attività professionali, ma gli hanno assegnato un valore specifico. Da domani saremo già al lavoro per preparare l'edizione del 2010. importante che diventi un appuntamento fisso nel calendario degli eventi toscani, un appuntamento di fine estate a conclusione del lavoro dei ragazzi e delle ragazze nei campi del Meridione strappati alla mafia". (Ansa)

Nessun commento: