lunedì 16 febbraio 2009

Novità sulla strada provinciale Corleone – Mare


Con Dialogos abbiamo puntato i riflettori sulla situazione di isolamento di Corleone e del corleonese, dicendo le cose come stanno per quanto riguarda i nostri assi viari e cercando di tenere viva l’attenzione della politica e della popolazione. La nostra attenzione si è concentrata sia sulla SS 118 , per la quale ancora attendiamo risposte dal Comune di Corleone, sia sulla SP Corleone – Partinico, denunciando il cattivo stato del manto stradale definibile una vera e propria “trazzera”, dando poi spazio ad iniziative di consiglieri comunali e intervistando il Consigliere provinciale Di Vita che si è preso l’impegno di far realizzare tale opera. Era stato proprio lui a dicembre a preannunciarci un protocollo d’intesa tra la Provincia e l’ANAS, volto a fare un intervento su questa importante strada. Sul sito della Provincia ne abbiamo avuto conferma. La Corleone - Mare interessa 14 comuni per un tracciato di 38,700 chilometri e un costo di 252 milioni e 200 mila euro. Leggiamo che “la nuova idea progettuale della Corleone-Mare prevede di utilizzare strade provinciali esistenti ammodernandole e valorizzandole, realizzando così un collegamento diretto con lo svincolo di Partinico sulla A-29 e quindi con la zona costiera, che si va ad intersecare con la Palermo-Sciacca e con la tangenziale esterna”. La Corleone – Mare rientra in un progetto per la grande viabilità con un finanziamento di 1 miliardo e 700 milioni di euro. Oltre alla Corleone – Mare infatti, saranno fatti interventi sulla tangenziale interna della città di Palermo,sulla tangenziale esterna, sulla Valle del Sosio, sullo svincolo Irosa e sulla dorsale dell’Himerese. Ricordiamo che tale strada provinciale non è alternativa alla SS 118, ma sono entrambe fondamentali per l’economia del corleonese. Dialogos farà di tutto per far sì che la politica si interessi della popolazione che rappresenta.

Giuseppe Crapisi

Nessun commento: