domenica 7 dicembre 2008

La questione morale


Sabato il sindaco mite di Firenze Dominici ha fatto un gesto estremo di protesta e cioè di incatenarsi davanti la sede di Repubblica. Protesta non nei confronti di tutta la redazione ma nei confronti di alcuni articoli che lo vedono protagonista. Protesta perché il sindaco di Firenze, che i fiorentini potranno giudicare per la sua politica in modo positivo o negativo, non ha fino ad oggi ricevuto alcuno avviso di garanzia e non è assolutamente sotto inchiesta. Eppure è scoppiato il caso Dominici. Stessa cosa è successo a Napoli. IL Presidente del Consiglio come anche tutto il centro-destra parlano di questione morale nel PD, allora io dico ma come si ha il coraggio e come è possibile che i giornali in questo caso non ribattano e non chiedano come si fa a parlare di questione morale per sindaci non indagati quando si scopre che Forza Italia e UDC hanno preso sistematicamente i voti della mafia in Sicilia( leggi l'articolo) , come si fa a parlare quando un Presidente della Regione Siciliana viene condannato per avere favorito la mafia e la sua maggioranza, di centro-destra, non lo fa dimettere ma lo fa solo quando il Governo Nazionale sta prendendo provvedimenti . Lo stesso poi viene inserito dall’UDC come capolista al senato ed oggi è Senatore della Repubblica. Oggi si dice che si debba chiedere scusa a Craxi, assurdo!!! Che c’è un problema di questione morale in tutti i partiti è vero, anche a livello locale. Allora ci vuole pugno duro dei partiti di centro-sinistra, con espulsioni per chi non ha una personalità trasparente, ma ciò non venga strumentalizzato dall’attuale governo che vuole mettere le mani sulla giustizia con questa scusa. Il Presidente del Consiglio dice che lui si sarebbe dovuto incatenare ogni giorno, ma Dominici non è mai stato messo sotto inchiesta e non ha protestato contro la magistratura, come fa Berlusconi, ma contro un quotidiano. Allora il PD prenda decisioni dure e forti contro chi non è degno di potere rivestire ruoli istituzionali ma la maggioranza di governo non si permetta assolutamente di dare lezioni.
Anzi si vergogni.

Giuseppe Crapisi

Nessun commento: