martedì 25 novembre 2008

La speranza in fondo al vaso


L'UDI, Unione Donne Italiane, in occasione del 25 novembre, comunica che è stata presentata la staffetta contro la violenza sulle donne. Un’anfora passerà di mano in mano, di città in città, raccogliendo i pensieri delle donne e unificando simbolicamente la lotta e la solidarietà. L’iniziativa, che prende il nome: “Contro la violenza tutti i giorni”, parte da Niscemi e terminerà a Brescia, tra un anno.

Il mito di Pandora, narrato da Esiodo ne “Le opere e i giorni”, ritorna alla memoria: Zeus aveva donato un vaso a Pandora con la promessa che non l'avrebbe aperto, mai. Ma Ermes, a sua volta, le aveva regalato la curiosità e così il patto venne infranto, con la conseguente fuoriuscita, dal vaso, di tutti i mali. Solo la speranza rimase in fondo ad esso. Successivamente, Pandora, alla vista della distruzione e della violenza che si erano generate e propagate, lo riaprì e fece uscire la speranza.

L'anfora, che passerà di mano in mano, mi fa pensare che Pandora lo abbia nuovamente riaperto, consentendo alla speranza una nuova fuoriuscita. Io l'affido ai versi di una poesia.

Un incontro

Una sedia vuota sullo sfondo

un arco che spezza una viola

giace in un angolo

un orecchino di perla su un fiore:

uno spazio vuoto d'amore.

Nel tempo due piccoli Sé

più piccoli di un grano di riso

di un chicco d'orzo

ancora più piccoli

entrano insieme nel mare,

per raggiungere un'isola.

A largo le acque profonde infuriano

quando il mare possente

riaccorcia l'onda,

i piccoli Sé rientrano indenni.

Un disegno su carta di riso

li riprende e li fa svaporare. (A.A.)

Antonia Arcuri


Nessun commento: