lunedì 7 aprile 2008

MAFIOSI ASTENETEVI! FATE UNA SCELTA CORAGGIOSA


Mafiosi astenetevi! Fate una scelta coraggiosa. Tutti vi rinnegano in questo momento...Tutti vi bandiscono dalle liste elettorali...a parole. Tutti sono contrari ad avervi come amici... o come amici degli amici. Quindi mi chiedevo ingenuamente...ma cosa intendono i politici nel dire che non vogliono che la mafia voti per loro... Ma soprattutto come fa un cosiddetto mafioso a non votare? Avrà la tessera elettorale particolare che lo certifica come tale? O avrà un tuatuaggio o un piercing speciale da qualche parte nel corpo, tipo mafioso d.o.c. (Denominazione di Origine Controllata). O i mafiosi si devono astenere dal voto? Non mi pare che nessun leader politico vi abbia intimato di astenervi. Allora fatelo voi! Vi ripudiano? E voi non andate a votare! Cari signori aspiranti premier, sono andata in confusione dopo il vostro monito. Posso rivolgervi alcune domande? Come identificate un mafioso? Ritenete veritiero non far votare i cosiddetti mafiosi? Credete davvero che il problema Mafia (legato agli interessi illeciti, ai conti off shore, al traffico internazionale di droga, agli appalti pubblici e privati, al connubio strategico con le grandi holding, al sodalizio con la finanza e l’economia, ai tentacoli anche nell’antimafia) possa essere annientato “predicando” da un pulpito in un comizio elettorale di rinnegarli? E anche ammettendo utopicamente che come per incanto, pronunciando le parole magiche della fatina di Cenerentola: "Salagadula, mencica bula, bibbidi-bobbidi-bu...." si possa sbarrare l'ingresso al voto ai cosiddetti mafiosi, quelli che ormai sono dentro il sistema come farli uscire? Se finora nessuno li aveva mai rinnegati, devo presupporre che qualcuno di loro si sia precedentemente già infilato, forse di nascosto, nel sistema politico, quando nessuno sapeva della loro esistenza. E’ come se una mela bacata, già da tempo, un giorno si svegliasse d’improvviso e annunciasse a tutto il mondo: "Ora basta. Non voglio più bachi al mio interno!” Un po’ buffo, no?L’intenzione di quella mela è lodevole, ma ciò non toglie che rimane sempre una mela bacata.

Anna Germoni
www.imgpress.it

Nessun commento: