domenica 30 marzo 2008

SP Corleone-San Cipirello ed Eliporto. Alla Giunta e al Consiglio Comunale chiediamo un impegno reale


Da qualche settimana stiamo distribuendo il nostro Dialogos cartaceo. Sta andando bene, infatti, ormai a Corleone è attesa ogni sua uscita e credo che dopo cinque anni stiamo riuscendo a creare quel dibattito tra lettori su alcuni temi che riguardano Corleone e non solo. I commenti che ci sono pervenuti è che è un po leggero, noi l'abbiamo interpretato nel senso che manca la parte della politica. Questo è vero ma l'abbiamo fatto perchè in realtà la politica corleonese è stata molto piatta e non c'erano grosse novità. L'impegno ritorna solo ad ogni tornata elettorale. Credo però che su Dialogos abbiamo attenzionato tre temi importanti: vie cittadine e il problema delle buche, quello della SP Corleone-San Cipirello definita da noi una trazzera interpoderale e il problema dell'eliporto a cui manca l'illuminazione che permetta l'atterraggio dell'elisoccorso nelle ore notturne. Abbiamo visto che il Comune di Corleone tempestivamente ha corso ai ripari, infatti, abbiamo visto gli operai ricoprire numerose buche per le strade e anche se non è la soluzione definiva possiamo dire di essere soddisfatti perchè significa che c'è attenzione su quello che scriviamo. Sugli altri due temi il problema sta nel fatto che la competenza è della Provincia Regionale di Palermo. Ma quello che noi chiediamo è che vi sia interessamento delle forze politiche corleonesi affinchè prima e dopo le elezioni si faccia pressione politica attraverso i propri referenti politici per rivendicare un minimo di interessamento della Provincia verso questo paese molto spesso dimenticato. Credo non sia da paese civile avere una strada priva di alcuna sicurezza come la Corleone-San Cipirello e credo sia assurdo avere un eliporto, che serve in caso di emergenza, come il nostro che non può essere utilizzato durante la notte perchè privo di illuminazione. Sono temi che riguardano principi sanciti dalla Costituzione e cioè il diritto alla salute e alla sicurezza e quindi chiediamo un impegno di tutte le forze politiche ma a maggior ragione dalla Giunta e dal Consiglio Comunale. Il messaggio che si chiede è unità per l'interesse del paese è un impegno formale e informale e che sia reale.

Giuseppe Crapisi

Nessun commento: