lunedì 3 marzo 2008

Il progetto Liberarci dalle spine 2008 avvia la sua attività

Carissimi,e, il progetto Liberarci dalle spine 2008 avvia la sua attività!!
Dal 15 marzo per una settimana una volontaria Laura Lippi di Calenzano sarà presente a Corleone al fianco della Cooperativa Lavoro e Non Solo. Laura già conosce bene i soci della cooperativa e la realtà corleonese in quanto ha già partecipato nelle scorse estate a questa esperienza di attività antimafie. Quindi anche la nostra nuova struttura logistica, edificio confiscato alla famiglia Riina, inizierà a svolgere la sua funzione di base logistica di ospitalità. (le foto della consegna alla cooperativa "Lavoro e non solo" del 30/11/07) La prossima settimana anche io e Francesca Balestri dell' Arci Toscana saremo presenti a Corleone insieme ad una delegazione della Cgil, il Segretario della Camera del Lavoro di Firenze Mauro Fuso e il Segretario organizzativo della Camera del Lavoro di Massa Carrara Paolo Gozzani per partecipare alla celebrazione dell' anniversario dell'omicidio di Placido Rizzotto, Segretario della Camera del Lavoro di Corleone. Sarà presente all'evento Don Luigi Ciotti Presidente Nazionale di Libera e l' On. Giuseppe Lumia VicePresidente della Commissione Antimafia . Come capirete , dopo i fatti accaduti in questi giorni (liberazione per scadenza dei termini di Riina Junior e suo ritorno a Corleone) questo inizio del progetto assume un ruolo molto significativo. La prossima settimana vi sarà anche un sopralluogo a Melito Porto Salvo (RC) dove Arci e la LegaCoop Calabrese ci chiedono di ospitare un campo di lavoro con 20 volontari nel mese di luglio. In questa località un Consorzio di Cooperative Sociali aderente a LegaCoop sta progettando un'attività di Fattoria sociale su dei terreni confiscati all' Ndrangheta e da alcuni mesi assegnati. Inoltre questa in questa località è stato sequestrato nelle settimane scorse una clinica sanitaria in qanto coinvolta nel sistema criminale calabrese.

Un saluto Maurizio Pascucci
Esecutivo Arci Toscana
Coordinatore Progetto Liberarci dalle Spine

Nessun commento: