mercoledì 3 ottobre 2007

Sulle Due Rocche il Sindaco ci invita ad un incontro, mentre dal Presidente del Consiglio nessuna risposta


Volevo ringraziare Città Nuove, Corleone World e Tele Jato per avere dato ampio spazio alla nostra richiesta di controllo sullo stato dei lavori di riqualificazione delle Cascate delle due Rocche. In questi giorni la notizia è passata per mezzi di stampa cartacea (Dialogos), on line ( Città Nuove, Corleone World e nostro sito) e in tv con un ampio servizio di Tele Jato, insomma ci mancava solo la radio. Detto questo volevo immediatamente dire che ieri il Sindaco di Corleone Antonino Iannazzo ci ha invitati venerdi per fare un incontro in merito alla nostra richiesta inviatagli la scorsa settimana. Ci ha anche detto che già circa quindici giorni fa aveva risposto al circolo proprio a mio nome. Quindi subito dopo il mio primo articolo. A noi tale risposta non è mai arrivata ma ho il serio dubbio che probabilmente tale lettera è stata inviata all'indirizzo della vecchia sede di Dialogos e cioè in Via San Leoluca. Quindi il Sindaco già si era attivato immediatamente dopo la nostra sollecitazione e questo va riconosciuto, ma c'è stato un problema di comunicazione che ha portato noi ad alzare il tiro per dare più forza alla nostra legittima richiesta. Ma non tutti i mali vengono per nuocere, infatti il Sindaco dopo avere sollecitato gli uffici tecnici e la direzione dei lavori adesso ha in mano la documentazione da noi richiesta. Certamente quello di venerdi sarà un incontro iniziale e che difficilmente in quella sede si riuscirà ad avere una visione più chiara. Ma dopo quell'incontro sia noi e sia il Sindaco potremo farci aiutare, da tecnici, per cercare di capire cosa nel progetto si doveva fare, i limiti imposti dai pareri e se è il caso vedere cosa nei luoghi è stato fatto. Il nostro non voleva essere un attacco a nessuno, ma per un profano come me quello che ho visto e che ho fotografato era desolante, e quindi lo ripeto la nostra richiesta di un controllo è volto a capire se quello che è stato fatto è in pieno rispetto di quanto previsto nel progetto e dei limiti imposti. Non posso che accogliere con grande piacere l'interessamento del Sindaco che non è rimasto sordo ad una richiesta e di ciò gli si deve darne atto. Lo stesso non si può dire del Presidente del Consiglio Mario Lanza il quale non è in alcun modo intervenuto, ne prima ne dopo. Non vorrei che lui essendo che faccia parte della coalizione di Nicolosi fa come l'ex Sindaco che rimaneva assediato nel fortino del potere senza cercare in alcuno modo un dialogos con i cittadini, con le associazioni, con chi fa richieste e denunce. Anche in queste piccole cose si vedono le differenze e le aperture mentali, specie se fatti da soggetti come noi che da sempre siamo stati un'associazione corretta e che stiamo facendo altro che segnalare cosa sta succedendo in uno stato dei luoghi caro a tutti i cittadini. C'è chi dice che si è esagerato, dico io è esagerato chiedere che le istituzioni facciano il loro dovere di controllo poltico-amministrativo? Se tutto è in regola saremo ben felici anche noi, ma meglio un controllo un più che non controllare affatto.


Giuseppe Crapisi

Nessun commento: