sabato 21 aprile 2018

Comune di Corleone: raccolta rifiuti, da stasera riprende il servizio



Si informa la cittadinanza che essendo venute meno le cause che hanno impedito il conferimento presso il sito di Bellolampo il servizio di raccolta  e trasporto a discarica dei rifiuti nel territorio comunale riprenderà regolarmente a far data da questa sera sabato 21/04/2018 .
Per quanto sopra la cittadinanza, già dalla serata odierna, può conferire i rifiuti che saranno ritirati dalla ditta incaricata.

Il Responsabile del III Settore
Ing. Giuseppe Gennaro

venerdì 20 aprile 2018

Comune di Corleone: sospensione raccolta rifiuti a causa della chiusura della discarica


Si comunica che a causa dell’impossibilità a conferire nella discarica di Bellolampo il servizio di raccolta rifiuti verrà sospeso a decorrere dal 20/04/2018.
 Si invita pertanto la cittadinanza, in un ottica di fattiva collaborazione , per la serata odierna e per il periodo di sospensione del servizio a non depositare i rifiuti lungo le vie cittadine poiché non potranno essere ritirati dalla ditta incaricata.
Si provvederà a dare ulteriori e tempestive informazioni appena possibile.



Il Responsabile del III Settore
Ing. Giuseppe Gennaro

Trattativa Stato-mafia, condannati Bagarella, dell’Utri, Mori, Cinà e Subranni.

La Corte di Assise di Palermo ha condannato a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere per al cosiddetta trattativa Stato-Mafia gli ex vertici del Ros Mori, Subranni e De Donno, l’ex senatore Dell’Utri, Massimo Ciancimino e i boss Bagarella e Cinà.  
La Corte di Assise di Palermo ha condannato a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere per al cosiddetta trattativa Stato-Mafia gli ex vertici del Ros Mori, Subranni e De Donno, l’ex senatore Dell’Utri, Massimo Ciancimino e i boss Bagarella e Cinà.  Leggi tutto

Sala Magna dello Steri: il restauro del soffitto ligneo in cui vi è l'opera anche di "Mastro Simone da Corleone"

Il progetto, avviato lo scorso anno e che si concluderà nel 2019, si avvale della direzione di Costanza Conti, con Antonio Sorce, responsabile del procedimento, dell’impresa di restauri Ares e di un’equipe multidisciplinare.
Il soffitto, voluto da Manfredi III Chiaramonte, completato nel luglio del 1380, porta le firme dei tre pittori siciliani che lo realizzarono, Cecco di NaroSimone da Corleone e Pellegrino Darena da Palermo, ed è testimonianza di quel sincretismo culturale che già nel ‘300 la città di Palermo professava. Leggi tutto

giovedì 19 aprile 2018

Messina Denaro, individuata la rete per smistare i pizzini del boss latitante: 22 arresti

Sono ventidue gli arresti eseguiti nella notte in provincia di Trapani nell’ambito del blitz antimafia che ha colpito il mandamento mafioso della Valle del Belice. Una azione investigativa condotta dalle Squadre Mobili di Trapani e Palermo, dagli agenti del Servizio centrale operativo, dai Carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani e dagli agenti della Direzione investigativa antimafia. Hanno eseguito arresti e perquisizioni su ordine della Procura antimafia di Palermo nell’ambito della “caccia” del latitante di Cosa nostra Matteo Messina Denaro, ricercato dal 1993. Il blitz denominato “Anno Zero” si è concentrato nei territori dove il boss mafioso trova maggiore sostegno per la sua latitanza, e cioè nei Comuni di Castelvetrano, la cui amministrazione è stata sciolta per inquinamento mafioso da un anno, Campobello di Mazara e Partanna. Leggi tutto

Monreale: Sabato 21 aprile si presenta il libro su Placido Rizzotto

MONREALE, 18 aprile - Il circolo Auser “Biagio Giordano” di Monreale, presieduto da Luigi Mazzola, l’associazione antiracket “Liberi di Lavorare” presieduta da Biagio Cigno e l’Arci Link di Monreale presieduta da Toni Renda, in occasione delle ricorrenze del 25 aprile, festa della liberazione e del 1 maggio, festa dei lavoratori, intendono celebrare queste ricorrenze, oltre che con le consuete manifestazioni che si organizzeranno per le suddette giornate, con la presentazione sabato 21 aprile, alle ore 18 di un libro dedicato alla figura del sindacalista e politico socialista trucidato dalla mafia di Corleone, Placido Rizzotto. Leggi tutto

venerdì 13 aprile 2018

Il Tribunale di Palermo sequestra la casa della nipote di Totò Riina

La nipote di Totò Riina, Maria Concetta, figlia di Gaetano Riina (come il fratello altrettanto famigerato boss mafioso) avrebbe lavorato presso società che assumendola puntavano ad ammorbidire le estorsioni di Cosa Nostra. È uno dei dettagli che emergono dal provvedimento con il quale i giudici del Tribunale delle misure di prevenzione di Palermo hanno sequestrato la casa di Mazara del Vallo in cui Maria Concetta vive con la madre e il marito. Leggi tutto

giovedì 12 aprile 2018

Comune di Corleone: La Commissione incontra le organizzazioni sociali per l'istituzione del Marchio Corleone


La Commissione Straordinaria nella giornata di ieri ha incontrato le Organizzazioni sociali del territorio per individuare e concordare iniziative finalizzate alla valorizzazione dei prodotti locali.
Durante l’incontro, è stato tra l’altro  presentato il Regolamento sulla istituzione della Denominazione Comunale d’Origine (Marchio DE.CO. Corleone) per la tutela e la valorizzazione dei prodotti tipici e tradizionali locali, reperibile sul sito istituzionale dell’Ente.
Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando per il concorso di idee finalizzato alla realizzazione del marchio De.Co. Corleone , che , una volta registrato,  potrà essere concesso in uso agli operatori locali, per la certificazione e localizzazione geografica dei prodotti quale  carta di identità dei prodotti caratterizzati dal marchio “Made in Corleone”.
Il marchio potrà essere richiesto per il riconoscimento di un prodotto tipico,  della tradizione locale o per un prodotto culturale realizzato nel territorio del Comune di Corleone.
Il Regolamento prevede altresì l’istituzione di un apposito Albo per la registrazione di tutte le iniziative, sagre e manifestazioni di particolare rilevanza e connotazione della identità territoriale che l’Ente intende promuovere per la promozione dei prodotti tipici locali  con eventuali degustazioni .
In tale ottica è intendimento della Commissione Straordinaria avvalersi della collaborazione delle realtà associative locali per promuovere momenti di intrattenimento e di richiamo turistico e culturale, da inserire nelle manifestazioni estive e nel programma di Palermo Capitale della Cultura .

                                                                                     LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
                                                                                            (Termini – Mallemi – Cacciola)

mercoledì 11 aprile 2018

Il WWF organizza l'escursione nel Bosco della Ficuzza


Domenica 15 Aprile si visiterà il favoloso ambiente del Bosco della Ficuzza effettuando un trekking attraverso i sentieri della Riserva. Farà da guida l’ex presidente del WWF e guida CAI Pino Casamento.
Appuntamento alle ore 8.30 da Via Ernesto Basile, piazzale antistante la fermata Metro Orleans, con partenza da Palermo alle 8.45. Alle escursioni del Wwf Sicilia Nord Occidentale possono partecipare tutti. Non occorre prenotazione, partecipa chi si presenta all’appuntamento

martedì 10 aprile 2018

MAFIA: FARAONE (PD), DIFENDERE IMPEGNO GIORNALISTI PER DEMOCRAZIA E LIBERTA'

“Sono vicino a @paoloborrometi e a tutti i giornalisti che con coraggio e professionalità non scrivono con il braccio legato dietro la schiena e vanno avanti a testa alta e schiena dritta. A tutti noi il compito di difendere questo prezioso impegno per la democrazia e la libertà”. Così in un tweet, Davide Faraone, senatore del Pd, a proposito delle minacce di morte della mafia nei confronti del direttore del giornale on line "La Spia" e collaboratore dell’Agi, Paolo Borrometi.


L'Ufficio Stampa
Simone Di Stefano

martedì 3 aprile 2018

Vespri Siciliani 1282 Nella Bandiera Siciliana i colori di Corleone (giallo) e Palermo (rosso)



Vespri Siciliani 1282 
Nella Bandiera Siciliana i colori di Corleone (giallo) e Palermo (rosso) : "Il 3 aprile del 1282, 29 rappresentanti delle città di Palermo e Corleone stipularono un vero e proprio rogito notarile dinnanzi il notaio Benedetto "da Palermo" nel quale, oltre agli accordi di natura militare, fu decisa l'istituzione di un vessillo unico che ricordasse quel patto di alleanza"

venerdì 30 marzo 2018

Corleone: rifiuti e mensa scolastica

Dal Giornale di Sicilia

Comune di Corleone: Venerdi Santo, raccolta rifiuti posticipata per il decoro della processione.

Si avvisa la cittadinanza che il giorno 30 marzo c. a., al fine di consentire lo
svolgimento ordinato della processione del Cristo Deposto dalle Croce con
l'Addolorata, evento religioso ricompreso tra i "Riti della Settimana Santa", ed evitare
situazioni dannose all'immagine della Città, la raccolta dei rifiuti solidi urbani nelle
strade interessate dal percorso del corteo verrà effettuata successivamente al
passaggio della processione.
Pertanto tutti i cittadini che hanno la propria abitazione con accesso dalle strade e
dalle piazze interessate dal percorso processionale sono tenuti a collocare i contenitori
dei rifiuti dopo il passaggio del corteo, che avrà inizio con la deposizione del Cristo dal
colle Calvario, proseguirà per le vie Calvario, Addolorata, piazzetta Beato Angelico
d'Acri, vie S. Nicolò, S. Agostino, S. Leoluca, Portosalvo, Largo Sant'Agata, Madonna
delle Grazie, Caduti in Guerra, Marsala, C. F. Aprile, Discesa S. Maria, piazza Giudici
G. Falcone e P. Borsellino, corso F. Bentivegna, piazza Nascè, piazza G. Garibaldi, vie
Roma, XXIV Maggio, piazza G. Vasi, vie Lombardia, Macaluso, Sferlazzo, Candelora,
Cammarata, Firmatura, S. Nicolò e si concluderà nella piazzetta Beato Angelo D'Acri.
La mancata osservanza di quanto sopra comporterà l'applicazione delle sanzioni
amministrative per conferimento oltre l'orario stabilito.

Regione Siciliana:riconoscimento del Venerdì Santo di Corleone come eredità immateriale

Foto di Totò Milazzo
Importante riconoscimento per i Riti della Settimana Santa a Corleone, inserito nel Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia. La Commissione istituita presso l’Assessorato regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana ha accolto la richiesta del Comitato Venerdì Santo a Corleone, nella seduta del 28 marzo u.s. È quanto reso noto ieri sera, dal Presidente del Comitato Don Vincenzo Pizzitola, al termine della messa in Cena Domini, alla presenza di tutti i rappresentanti delle Confraternite che Vi partecipano, i quali erano visibilmente soddisfatti e compiaciuti per il prestigioso riconoscimento.
“Siamo molto contenti, Essi sono un bene di grandissimo valore religioso, storico, artistico, e dentitario, che appartengono all'intera Città di Corleone – ha dichiarato il Presidente Don Vincenzo Pizzitola , è un riconoscimento che abbiamo auspicato, La Regione Siciliana ha accolto un’istanza presentata dalla precedente Amministrazione del Comitato, guidata dal Coordinatore Leo Pomilla e seguita successivamente anche dal nuovo responsabile Vincenzo Iannazzo. Il progetto è stato realizzato, su input di Giuseppe Puccio, il quale è stato anche curatore e relatore dell'elaborato di iscrizione, assieme a Leoluca Pomilla, Vincenzo Gallina, Vincenzo Iannazzo e Tanino Castro.
Esprimiamo il nostro compiacimento anche per la motivazione formulata dalla Commissione regionale (decreto allegato in foto), con questo riconoscimento, conclude il Dott. Luca Gazzara, "tutor del progetto", si consolida l'evento legato ai Riti del Venerdì Santo a Corleone, come grande attrazione e traino turistico di un territorio importante, ricco di tante altre risorse che meritano altrettanti e prestigiosi riconoscimenti”, infine ha esortato Il Comitato a continuare a mantenere le Nostre tradizioni con immutata partecipazione. Il Comitato, ha ringraziato per la gentile collaborazione per la realizzazione del lavoro, Nonuccio Anselmo, Giovanni Lisotta, Calogero Ridulfo, Francesco Marsalisi, Valentina Milone, Mario Cuccia, Antonio Ria, Rosanna Paternostro, Luca Gazzara. 

lunedì 26 marzo 2018

Corleone: Gli eredi di Riina vogliono mettersi in regola con le tasse

‘Vogliamo pagare la tassa sulla raccolta dei rifiuti e metterci in regola con gli arretrati‘. E’ quello che sarebbe andata a dire ai funzionari del Comune di Corleone Ninetta Bagarella vedova del boss Totò riina presentatasi venerdì mattina negli uffici comunali.Una visita inattesa durante la quale la donna avrebbe chiesto di avviare un procedura di rateizzazione delle tasse sui rifiuti pregresse e l’intenzione di mettersi in regola con quelle correnti. Leggi tutto